Genova, “Navigazioni” progetto di abilità al Plurale 2

Formazione e sociale, presentato "Navigazione" il progetto di abilità al plurale 2

Genova, “Navigazioni” progetto di abilità al Plurale 2.

Creare momenti di fruizione culturale partecipata e inclusiva attraverso gli strumenti dell’arte e del teatro, per sviluppare l’autonomia della persona e migliorare così le sue possibilità di futura occupabilita’.

Questo il principale obiettivo di ‘NavigAzioni’ progetto finanziato da Regione Liguria con il Bando Abilità al Plurale 2 presentato oggi in Sala Trasparenza di Regione Liguria.

Il progetto, che punta a coinvolgere circa 1800 persone e che si sviluppa sul territorio genovese fino a dicembre, prevede conferenze spettacolo, percorsi partecipativi in museo, attività laboratoriali in aula e in museo, visite “dietro le quinte” presso i teatri, spettacoli e incontri con le Compagnie in cartellone, laboratori espressivi per lo sviluppo di competenze di cittadinanza attiva, eventi conviviali di restituzione dei laboratori aperti alle famiglie dei destinatari.

“Questo è uno dei progetti finanziati dal bando ‘Abilità al Plurale 2’ con il quale si porta avanti la strategia di coordinamento e integrazione tra formazione professionale, lavoro e sociale – dichiara l’assessore alla Formazione e alle Politiche Sociali Ilaria Cavo – Regione Liguria è stata tra le prime a sviluppare e consolidare un modello innovativo di integrazione socio lavorativa destinato a fasce della popolazione considerate tradizionalmente deboli perché coinvolte in particolari e gravi situazioni di vita o per particolari patologie. Questa integrazione coinvolge settori che in passato raramente erano stati intrecciate con le politiche del Fondo Sociale Europeo, come la cultura, lo sport e l’arte. Nella prossima programmazione regionale con particolare riferimento ai fondi FSE si andrà avanti in questa direzione: ricordo che complessivamente l’inclusione sociale peserà per il 30% del nuovo programma”.

I principali destinatari del progetto ‘NavigAzioni’ sono gli studenti che frequentano i CPIA- Centri Provinciali di Istruzione per Adulti, in gran parte persone con background migratorio, ad alto rischio di emarginazione o che per ragioni economiche e sociali accedono con più difficoltà ai luoghi della cultura. Capofila è ‘Suq Genova Festival e Teatro Impresa Sociale’ ETS
Quattro sono i partner: Teatro Nazionale di Genova, Associazione Promotori Musei del Mare, Pharos Heritage Srls.

“NavigAzioni tra teatro e museo – ha spiegato Carla Peirolero direzione Suq Genova Festival e Teatro – ci offre la possibilità di verificare sul campo il valore dei linguaggi espressivi e artistici nella costruzione di una società più inclusiva e coesa. Un obiettivo che ci siamo sempre posti, cercando di coinvolgere le fasce di popolazione con minori opportunità e maggiori bisogni. Cuore del progetto, sono i laboratori teatrali avviati ora e che a fine maggio condurranno gli studenti ad essere protagonisti di piccoli eventi teatrali. Si ripeterà con nuovi studenti in autunno.”

Fino ad ora sono state coinvolte più di 21 Classi dei CPIA di Genova Centro Levante e Genova Centro Ponente, con una adesione vivace e partecipe, sia ai percorsi teatrali che a quelli museali, che alle conferenze spettacolo in aula. I laboratori teatrali interculturali riguardano attualmente 3 classi, in cui vengono realizzate lezioni settimanali per preparare gli studenti a una restituzione pubblica a fine maggio. In coincidenza con l’avvio del nuovo anno scolastico inizieranno i laboratori teatrali con nuove classi e riprenderanno tutte le altre attività, presso teatri e musei, per chiudersi con un evento finale a dicembre 2022.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...