Genova, Francesco Baccini andrà in scena a teatro per la fondazione AIRC

Giovedì 1 Dicembre alle ore 21:00 Francesco Baccini andrà in scena per la fondazione AIRC al teatro sociale di Camogli.

Genova, Francesco Baccini andrà in scena a teatro per la fondazione AIRC.

Giovedì primo dicembre Francesco Baccini sarà protagonista sul palco del Teatro Sociale di Camogli con lo spettacolo “ARCHI E FRECCE”, un appuntamento straordinario a favore del Comitato Liguria di Fondazione AIRC per raccogliere fondi a sostegno dei migliori progetti di ricerca per la cura dei tumori pediatrici. I biglietti dell’evento sono disponibili su TicketOne (https://www.ticketone.it/artist/francesco-baccini/) e presso la biglietteria del teatro.

“ARCHI E FRECCE” unisce due mondi musicali: la vena cantautorale eclettica del Baccini che tutti conoscono e il lato classico della sua formazione musicale giovanile. Sul palco ad accompagnarlo nelle esibizioni gli archi delle Alter Echo String Quartet, formazione crossover femminile, ed il chitarrista e arrangiatore Michele Cusato. Baccini conduce il pubblico in un vero e proprio viaggio attraverso la musica dove ripercorre moltissimi dei suoi brani, da quelli immancabili e più popolari fino a quelli meno conosciuti o raramente eseguiti live. A impreziosire la scaletta dello spettacolo anche due omaggi: uno a Fabrizio De André, uno a Luigi Tenco.

«In trent’anni di carriera mi sono sempre accompagnato con band rock: chitarra, basso, batteria, quando invece scrivo i miei brani, nascono al pianoforte. Per questo progetto ho voluto sperimentare un connubio con un quartetto d’archi; – dichiara Francesco Baccini – sono stato ispirato dal tour live di Lucio Dalla che era accompagnato da un sestetto formato da archi e pianoforte. Le sue canzoni avevano acquistato più eleganza e un ulteriore spessore. Lucio è stato uno dei miei artisti preferiti fin da ragazzo, era ironico, intimista, sapeva passare con disinvoltura da “Caruso” ad “Attenti al lupo”. Quando intrapresi la strada della musica, dopo anni di studio di pianoforte classico mi ritrovai a scrivere brani molto diversi tra loro, come “Le donne di Modena” e “Ho voglia di innamorarmi”. Con questa formazione – conclude – unirò due mondi musicali che mi appartengono, la classica ed il rock/blues, in una sintesi sonora del tutto inedita”.

Giovanni Toti presidente di Regione Liguria, che ha dato il patrocinio all’evento, ha evidenziato che “Sostenere la ricerca sul cancro è importante sempre e in ogni periodo dell’anno. Oggi, a pochi giorni dal Natale, può essere anche un’occasione per regalare una serata di buona musica, con uno degli interpreti genovesi più amati Francesco Baccini, e contemporaneamente compiere un’azione di cui sicuramente non ci pentiremo. Donare a favore della scienza e di chi si occupa di migliorare o definire le cure per una malattia non può infatti che essere qualcosa di buono, e ogni contributo è importante. Così come lo è la prevenzione, per cui tutti ci battiamo affinché diventi una sorta di routine. Piccoli gesti per noi stessi che spesso possono salvarci la vita”.

“La ricerca sul cancro straordinariamente importante – ha sottolineato l’assessore regionale alla Sanità Angelo Gratarola – se oggi la mortalità da neoplasie si è contratta è grazie proprio alla ricerca e alla capacità dei clinici di portare a termine i progetti. La ricerca ha bisogno di supporto e finanziamenti e tutte queste iniziative messe in campo da AIRC che è un colosso vanno in questo solco e permettono di raccogliere fondi destinati in parte alla ricerca sui tumori pediatrici che rappresentano una quota parte significativa del problema. Grazie dunque a Francesco Baccini e al gruppo musicale che lo accompagna e a tutti coloro che diventano ‘arco e frecce’ a favore della ricerca sul cancro”.

I biglietti dello spettacolo – in programma giovedì primo dicembre al Teatro Sociale di Camogli – sono disponibili a partire da un contributo di 60 euro sul circuito TicketOne (https://www.ticketone.it/artist/francesco-baccini/) e presso la biglietteria del teatro. Per ulteriori informazioni scrivere a: [email protected] o [email protected]
Il Comitato Liguria Fondazione AIRC, presieduto da Lorenzo Anselmi, è attivo dal 1981 con l’obiettivo di promuovere ogni anno un ricco programma di appuntamenti di informazione e raccolta fondi, che si affiancano alle campagne nazionali di AIRC. Grazie all’impegno del Comitato, dei volontari e dei sostenitori, per il 2022 per la Liguria sono stati deliberati 3.564.000 euro per il sostegno di 27 progetti di ricerca.

AIRC | Dal 1965 con coraggio, contro il cancro Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Conta su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a oltre 5.000 ricercatori – 62% donne e 55% ‘under 40’ – le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. In 55 anni di impegno AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e settecento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 10 gennaio 2022). Informazioni e approfondimenti su airc.it

Genova, Francesco Baccini andrà in scena a teatro per la fondazione AIRC

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...