Frosinone, la stagione teatrale debutta al Nestor con Giobbe Covatta e Pino Quartullo

La stagione è stata realizzata mediante gli assessorati al centro storico e alla cultura, coordinati rispettivamente da Rossella Testa e Valentina Sementili, con il consigliere delegato Gianpiero Fabrizi

Frosinone, prenderà il via ufficialmente martedì 14 dicembre alle 21, al teatro comunale Nestor la stagione autunnale di prosa organizzata dall’amministrazione Ottaviani in collaborazione con l’Atcl, Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, con il contributo della Banca Popolare del Frusinate.

Lo spettacolo d’esordio della stagione – realizzata mediante gli assessorati al centro storico e alla cultura, coordinati rispettivamente da Rossella Testa e Valentina Sementili, con il consigliere delegato Gianpiero Fabrizi – sarà “Hollywood burger”, con Giobbe Covatta e Pino Quartullo. In una mensa per artisti negli Studios ad Hollywood, due attori mitomani, assolutamente alla deriva ma tenacemente aggrappati al sogno del cinema, se ne dicono e ne fanno di tutti i colori; si passano e spalmano sui loro hamburger senape, maionese, ketchup, con un fare convulso e ingordo come la loro voglia di far parte, in un modo o nell’altro, della magia di Hollywood. Un inserviente li tratta come fossero inutili ingombri, ma Leon e Burt non smettono di fare a gara con le loro disgrazie e disavventure, snocciolando improbabili aneddoti con attori e registi famosi di cui si fingono intimi amici.

“Dopo la pausa dovuta all’emergenza sanitaria, ecco tornare l’attesissimo appuntamento con la stagione di prosa al teatro comunale – ha dichiarato il sindaco, Nicola Ottaviani –  Dal 2013, la programmazione allestita dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Atcl, infatti, ha portato nel nostro Capoluogo i grandi interpreti e i più celebri registi del panorama nazionale, suscitando una partecipazione attenta, calorosa e appassionata degli amanti dello spettacolo dal vivo provenienti da tutta la Regione. Il Comune di Frosinone crede, fermamente, che l’investimento sulla cultura crei valore aggiunto, come moltiplicatore di energie sane per l’intera società e di promozione del territorio, costituendo, inoltre, un elemento di identità e di coesione sociale. Del resto, anche quest’anno, così come accaduto in passato, i singoli biglietti e gli abbonamenti validi per la rassegna teatrale in partenza in autunno, a parità di spettacoli e con lo stesso cartellone in programmazione nei teatri storici di Roma e di Napoli, saranno ridotti di oltre il 70%. Il teatro Nestor, invero, essendo divenuto di proprietà comunale, permette un notevole abbattimento dei costi per l’intera collettività. Attraverso due stagioni di prosa ogni anno, accessibili a tutti, e grazie all’acquisto di due teatri (il Nestor e il Vittoria), l’Amministrazione ha voluto così ribadire come la cultura costituisca un elemento di crescita indispensabile per una comunità, promosso, con ogni mezzo, soprattutto tra i giovani e nelle famiglie”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

È richiesta l’esibizione del cosiddetto “super green pass”, la certificazione verde in vigore dal 6 dicembre in tutta Italia.

In caso di annullamento degli spettacoli della stagione di prosa per motivi sanitari, gli abbonati e i possessori di tagliandi già acquistati avranno diritto al rimborso in denaro.

Per informazioni sulla stagione teatrale, è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti: [email protected], 0775/2656642 e 329/3605704. Per informazioni su biglietti e abbonamenti: [email protected], 348/7749362, anche su ticketone.it.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...