fbpx
CAMBIA LINGUA

Frosinone, la manifestazione “Pensavo fosse amore” con gli studenti della città

Organizzata dal Comune con l’associazione “Convivium Perenne”

Frosinone, la manifestazione “Pensavo fosse amore” con gli studenti della città.

Nell’ambito delle iniziative per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Frosinone ha organizzato, con l’associazione “Convivium Perenne”, la manifestazione dal titolo “Pensavo fosse amore”.

L’evento, fortemente voluto dal sindaco Riccardo Mastrangeli e realizzato con gli assessorati alla cultura e pari opportunità (Simona Geralico), all’istruzione (Valentina Sementilli) al centro storico (Rossella Testa), innovazione (Alessandra Sardellitti), si terrà nell’intera giornata di lunedì 27 novembre, in due distinte location. I protagonisti della giornata saranno gli studenti degli Istituti di Istruzione secondaria di I grado e degli Istituti di Istruzione secondaria di II grado della Città che presenteranno le proprie creazioni digitali sul tema. 

Lunedì 27 novembre, alle ore 9, la Sala Consiliare del Palazzo Comunale ospiterà una rappresentanza delle classi degli Istituti di Istruzione Superiore di II grado. Dopo i saluti del sindaco, saranno proiettati i lavori degli studenti. Seguiranno gli interventi della professoressa emerita dell’Accademia di Belle Arti Patrizia Molinari, delle responsabili dei Centri Antiviolenza del territorio e del direttore tecnico superiore psicologo della Polizia di Stato dottoressa Cristina Pagliarosi.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In pomeriggio, alle 16.30, la Casa della cultura (via Giordano Bruno) ospiterà una rappresentanza delle classi terze degli Istituti di Istruzione Superiore di I grado e dell’indirizzo strumentale. Qui avverrà la presentazione dei lavori digitali realizzati, con la performance musicale a cura dei Comprensivi ad indirizzo musicale e dell’Associazione “Giardino delle Note” (direttore artistico Katia Sacchetti), e l’intervento del direttore tecnico superiore psicologo della Polizia di Stato dottoressa Cristina Pagliarosi.

«Le ragazze e i ragazzi hanno partecipato con grande entusiasmo all’iniziativa e ora vivono con grande attesa ed emozione la presentazione del 27 novembre, per dare un contributo a una tematica purtroppo di grande attualità e che investe, da vicino, anche l’educazione dei più giovani al rispetto, all’amore vero, al dialogo – ha dichiarato l’assessore Sementilli -. Rivolgo un sentito ringraziamento all’associazione Convivum Perenne e ad AnnaRita Alviani, ai dirigenti scolastici e ai docenti referenti degli istituti coinvolti, per la disponibilità mostrata e soprattutto agli studenti, protagonisti attivi».

violenza

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×