fbpx
CAMBIA LINGUA

Digitale è facile, a Modena 7 nuovi punti con i fondi PNRR

Assegnato al Comune un contributo di 185 mila euro nell'ambito del progetto regionale. Iniziative in anagrafe, Urp, Palestra digitale, Net Garage 2.0, Laboratorio Aperto e al centro Memo

Digitale è facile, a Modena 7 nuovi punti con i fondi PNRR

Rendere l’innovazione dei servizi on line alla portata di tutti, anche dei più fragili e con meno competenze digitali. È l’obiettivo di “Digitale facile”, il progetto che, grazie alle risorse del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, consentirà di attivare servizi di facilitazione in sette punti strategici della città: dall’anagrafe centrale a quella del Quartiere 3, dall’Urp alla Palestra digitale MakeitModena, dal Net Garage 2.0 al Laboratorio Aperto fino al centro Memo.

Modena ha attenuto nei giorni scorsi il contributo di 185 mila e 500 euro nell’ambito del progetto “Digitale facile in Emilia-Romagna“, in attuazione della Misura 1.7.2 del Pnrr, con il quale sono state finanziate 34 iniziative in regione, per un valore complessivo di 4 milioni e 885 mila euro.

“Il progetto – sottolinea Ludovica Carla Ferrari, assessora alla Città smart e ai Servizi demografici – favorirà un maggiore accesso alle opportunità formative e di assistenza proposte dal Comune, ampliando sia il numero di cittadini che potranno beneficiarne sia il target di utenti cui i servizi si rivolgono. Saranno valorizzati i progetti di inclusione sociale e i percorsi di sensibilizzazione già avviati su temi specifici e connessi alle opportunità e ai rischi del web. Il progetto permetterà di consolidare l’offerta di servizi di assistenza connessi all’utilizzo dei servizi online della Pubblica amministrazione, contribuendo ai processi di semplificazione, sviluppando anche collaborazioni con associazioni di volontariato e soggetti già attivi nella diffusione delle competenze digitale o che già collaborano con il Comune con l’obiettivo – spiega l’assessora Ferrari – di ampliare le potenzialità di inclusione del progetto raggiungendo cittadini ancora lontani dal digitale e più difficili da coinvolgere”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il dettaglio delle attività che verranno sviluppate nell’ambito del progetto “Digitale facile” cambia in base alle specificità dei diversi punti individuati.

All’Urp, l’Ufficio relazioni con il pubblico, per esempio, si lavorerà sull’assistenza personalizzata, la formazione online o a piccoli gruppi sulle attività di rilascio credenziali Spid, la prenotazione di appuntamenti o certificati, pratiche edilizie o tributarie, informazioni turistiche o sulla mobilità, il Fascicolo sanitario elettronico. All’Anagrafe centrale e quella del Quartiere 3 si lavorerà sull’assistenza personalizzata per la prenotazione di appuntamenti e richieste di certificati online o di accesso ai servizi delle Pubbliche amministrazioni.

Anche la Palestra Digitale MakeItModena lavorerà su assistenza personalizzata, formazione online o a piccoli gruppi sulle attività di rilascio credenziali Spid, alfabetizzazione digitale, Fascicolo sanitario elettronico, mentre il Net Garage 2.0 aggiungerà anche un’attività specifica su Servizio Civile Digitale, web radio e corsi di formazione di informatica e robotica educativa.

Al Laboratorio Aperto verranno organizzati corsi di formazione e workshop sulle nuove tecnologie, robotica educativa, storytelling immersivo e interattivo, innovazione digitale.

Al Centro Memo si proporrà assistenza personalizzata, formazione online o a piccoli gruppi sulle attività di rilascio credenziali Spid, alfabetizzazione digitale, Fascicolo sanitario elettronico.

Digitale è facile, a Modena 7 nuovi punti con i fondi PNRR

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×