Dall’ultima edizione di Pechino Express, SIMONE DI MATTEO allo Spazio AROME di Milano

38

Mercoledì 28 giugno alle ore 19, presso lo Spazio Arome, Via Macedonio Melloni 9, Simone di Matteo sarà ospite di un aperitivo letterario e presenterà il suo ultimo libro “L’amore dietro ogni cosa” Edizioni Drawup e la mostra personale Gli Angeli della Palude.

Dopo le divertenti peripezie al fianco di Tina Cipollari in Pechino Express (reality on the road di Rai2), Simone Di Matteo torna ad indossare la sua veste più consona e abituale, quella dello scrittore, uno scrittore più volte prestato alla TV.

L’opera antologica di racconti dedicati all’amore, delicata e bellissima, riscopre, attraverso dodici storie, la poesia dell’amore, in un viaggio senza meta apparente ma, in realtà, con un traguardo assai ben definito. Dodici affreschi, tracciati come pennellate su tele che ognuno potrà poi completare, trasportano il lettore, in un viaggio tra i sentieri dell’amore, verso situazioni d’analisi introspettiva e, talvolta, di disagio interiore. Con ritmi ragionati, parole assortite ad arte come in un negozio di cristalli preziosi, l’autore ci conduce per mano all’interno di una dimensione fiabesca, di dodici infinite spirali intorno alle quali i pensieri si annodano e si deformano per poi tornare, alla fine, alla propria origine, senza essere, però, più uguali.

In mostra per la prima volta Gli Angeli della Palude (sculture costruite con le conchiglie personalmente raccolte lungo il cimitero del mare, pezzi unici a cui l’autore è molto legato) e parte de I fiori del male (quadri astratti e materici realizzati con tecnica mista – Omaggio a Baudelaire).
I fiori del male sono i paradisi artificiali e gli amori proibiti e peccaminosi che danno l’illusoria speranza di un conforto. Gli angeli della palude al contrario, sono l’amore che disseta, che incoraggia, che risplende in ognuno di noi. Cornici perfetti, per un libro che riflette per riflettere, condotto da personaggi differenti o, forse, in realtà identici, poiché ognuno di loro, dal mito all’attuale, dal nero all’amore più roseo, nasconde un pezzo del suo unico e univoco autore.

Fin da bambino, e lo ammetto, sono stato un bambino molto difficile, certo di non essere il figlio che i miei genitori si aspettavano, quello che più mi allietava, non erano i balocchi, ma passeggiare lungo quello che io e molti chiamiamo il cimitero del mare. Lungo quelle distese di sabbia, mi perdevo e ritrovavo, rigenerandomi. La mia Latina, è una città che si divide tra mare e colline montuose. Un tempo era una bellissima palude. Ora dei paesaggi salmastri, non è rimasto quasi niente, il mio mare però, ci sorride ancora. Per me, per il mio spirito ribelle, quei piccoli ciottoli, non sono semplici sassi o conchiglie, sono dei veri e propri tesori. La natura ci dona sempre molto. Bisognerebbe cominciare a restituirle qualche dono”.

Simone Di Matteo, scrittore, editore, illustratore grafico. Affascinato da sempre dal mondo dell’arte e dell’editoria ha fondato nel 2010 la DiamonD EditricE (www.diamondeditrice.eu) diventando a tutti gli effetti uno tra i più giovani editori italiani. I suoi racconti sono presenti in diverse antologie, tra le ultime Buon Natale e Felice Anno Nuovo edito da Castelvecchi.
La vedova d’amore, storia di fantasmi e cavalieri, sospesa tra i giardini di Ninfa e le sue rovine, uno dei suoi primi romanzi, è stato adottato nelle scuole del Lazio ed è alla quarta ristampa. È inoltre autore di Pensieri e Parole, una trilogia tra prosa e poesia (Edizione il Rovescio 2006-2008) e del romanzo epistolare La Venere Rea (DiamonD EditricE 2010), una favola crudele e violenta, tragica e burlesca, apocalittica e fortunata, come le favole vere.  Nel 2015 pubblica quello che è definito da molti il libro più frizzante dell’anno: No Maria, io esco! scritto a quattro mani con Tina Cipollari, storica opinionista del programma pomeridiano Uomini e Donne di Maria De Filippi.

Dal mese di Marzo 2017 è una delle firme del mensile M Social Magazine, in distribuzione in tutte le edicole italiane da Press – Di Mondadori, per cui cura una rubrica ironica e divertente sulla Tv e i personaggi che popolano il piccolo schermo.

A cura di Monica Landro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...