Cremona, Servizio Civile Universale: il Comune invita le società sportive ad accreditarsi

Le domande vanno presentate entro il 28 febbraio 2021

Gli uffici comunali  di Cremona stanno iniziando a predisporre i nuovi progetti per il Servizio Civile Universale che saranno attivati nel 2022. Per avere la possibilità di presentare un progetto, gli enti, le associazioni e le società sportive, devono accreditarsi entro il 28 Febbraio 2021. Queste realtà possono essere sede di Servizio Civile Universale cogliendo l’opportunità di reclutare, senza oneri economici, giovani in grado di collaborare ai propri progetti ed alle proprie attività.

Per ospitare questi volontari è necessario accreditarsi all’Albo degli Enti del Servizio Civile Universale oppure entrare nella rete di un ente già accreditato, come lo è il Comune di Cremona, che già comprende più di 50 soggetti tra fondazioni, cooperative, istituzioni scolastiche, associazioni e consorzi. Per incrementare l’offerta ai giovani di esperienze anche nel mondo sportivo l’Ufficio Sport del Comune di Cremona invita gli enti, le associazioni e le società sportive che fossero interessate ad essere sede di Servizio Civile, a comunicarlo inviando una mail a [email protected] entro il 28 febbraio 2021.

Poter usufruire del Servizio Civile all’interno delle associazioni sportive è un potenziale valore aggiunto al patrimonio sportivo della città e per questo è stata avviato un lavoro di forte collaborazione tra il Servizio Progetti e Risorse e l’Ufficio Sport. Dare la possibilità a giovani motivati e interessati al mondo sportivo può davvero generare dinamiche virtuose all’interno delle associazioni e dare valore all’operato di ragazze e ragazzi. Mi aspetto una grande risposta da parte delle realtà sportive cittadine”, dichiara l’Assessore allo Sport Luca Zanacchi.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Per i giovani interessati, il Servizio Civile Universale è l’occasione di dedicare dagli 8 ai 12 mesi della propria vita a favore della comunità, oltre a configurarsi come un momento di crescita personale e formativa. Il rimborso mensile di 439,50 €, a fronte di un orario di lavoro stimato intorno alle 25 ore settimanali, può costituire inoltre, in molti casi, una prima forma di autonomia economica.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...