Cernobbio, Lecco, Lugano e Varese protagoniste de “Il Natale dei Laghi”.

Italia e Svizzera insieme per il progetto di promozione turistica che farà dialogare gli eventi natalizi delle quattro città

Cernobbio, Lecco, Lugano e Varese protagoniste de “Il Natale dei Laghi”.

 “Il Natale dei Laghi” questo il nome dell’iniziativa oggi presentata che unirà per la prima volta quattro città tra la Lombardia e la Svizzera: Cernobbio, Lecco, Lugano e Varese.

Sono queste le quattro realtà che hanno deciso di proporre eventi ed esperienze nei diversi territori. Il fine è la creazione di un filo rosso tra gli spettacoli natalizi e gli eventi in presentati tra dicembre e gennaio nelle quattro città, tutte caratterizzate dalla presenza di laghi come elemento caratterizzante del territorio.

Le quattro città saranno un tutt’uno per comunicare reciprocamente gli eventi programmati.

Azioni specifiche, come contest fotografici sui canali social delle rispettive città, la creazione di un sito web con le iniziative e gli eventi natalizi delle quattro città, la realizzazione di materiali promozionali condivisi e la creazione di postazioni informative all’ingresso delle principali attrazioni verranno avviate da quest’anno.

Una moltitudine di attività che fa da preludio a una promozione del turismo culturale, connesso all’intrattenimento e al turismo di prossimità da declinare anche nei prossimi anni, volto alla valorizzazione di tutta l’area.

La sinergia non si concluderà quest’anno, ma proseguirà nei prossimi anni con l’intento di allargare il progetto anche ad altre città limitrofe.

Sarà il parco di Palazzo Estense di Varese il palcoscenico del Giardino dell’Incanto: un magico spettacolo di luci realizzato dallo Studio Festi, la compagnia artistica internazionale che porterà architetture di luce e scenografie incantevoli nel parco, mentre un video racconto creato con le storie scritte dai bambini delle scuole primarie della città verrà proiettato sulla facciata del palazzo storico.

Nella piazza Montegrappa sarà inoltre allestito il tradizionale mercatino con i prodotti d’artigianato locale e nazionale.

“La messa in rete di eventi ed esperienze legate al Natale è il primo passo per una promozione delle nostre città all’interno di un’area più ampia – afferma il Sindaco di Varese Davide Galimberti -. L’obiettivo è quello di rafforzare il posizionamento dell’area geografica dei laghi facendo leva anche su tutti gli aspetti culturali, sportivi e di intrattenimento che possono legare i territori di queste zone. Il Natale è uno dei momenti che meglio può offrire l’opportunità di coinvolgere un pubblico ampio attraverso la promozione di un percorso da visitare a tappe nelle diverse città, per conoscere e apprezzare i grandi eventi e spettacoli che animeranno parchi e centri storici”.

Il tradizionale albero in Piazza della Riforma, allestito dal primo dicembre a Lugano sarà protagonista insieme a  momenti da vivere in compagnia dei mercatini natalizi che animeranno le strade del centro città, la gastronomia, la musica dal vivo, le proposte di animazione, i festosi addobbi natalizi e l’attesa Festa di Capodanno in piazza.

Sarà acceso di magia anche il Parco Ciani, mentre ospiterà il Bosco Incantato con numerosi angoli di luce tutti da scoprire. Una favola da vivere partecipando alle divertenti iniziative digitali con cui si potranno vincere fantastici premi.

“Stiamo tutti vivendo un periodo non facile, quindi quello che ci guida – comunica il Sindaco di Lugano Michele Foletti – è il desiderio di dare il nostro contributo per creare in città un’atmosfera che consenta alla popolazione e ai visitatori di immergersi per qualche ora nel tradizionale spirito natalizio. Lugano sarà addobbata a festa, pur con qualche accorgimento dovuto alla contingenza energetica, e non mancheranno animazioni e proposte conviviali. Allargare la magia e lo scambio al territorio insubrico dei laghi è per noi una continuità naturale sia per contingenza geografica, sia per un’impronta culturale affine. Il lago è l’elemento naturale che funge da elemento di apertura per tutte le nostre città”.

Il Natale porterà con sé tanti eventi tra luci sulla città, il villaggio per le famiglie, la pista di pattinaggio ed eventi musicali anche nella città di Lecco. “Promuoviamo un mix di colori ed esperienze per incentivare i turisti a scegliere non solo la Lombardia e non solo una città ma tutta l’area dei laghi tra Varese, Como e la Svizzera: Lecco è pronta a fare la sua parte per emozionare con la magia del Natale sul lago, puntando su proposte per le famiglie in grado di animare le piazze del centro, la passeggiata sul lungolago e lo spazio eventi della Piccola. Ci muoviamo in sinergia con Varese, Lugano e Cernobbio con l’obiettivo di allargare questa collaborazione e contribuire così a prolungare anche nel periodo invernale l’attenzione turistica verso la nostra città” – ha riferito il sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni.

Si svolgerà a Cernobbio la 29ª edizione della Città dei Balocchi: un evento particolare e indeclinabile, per il Lago di Como, organizzato dal Consorzio Como Turistica con il sostegno di Amici di Como, che quest’anno cambia località per animare la città di Cernobbio. Il parco di Villa Erba, come il parco di villa Bernasconi, si vestirà totalmente a tema.

Numerose saranno le attività che si svolgeranno dal 7 dicembre all’8 gennaio per un mese di festa che interesserà anche le frazioni del borgo del primo bacino del Lario.

“Il sogno di Natale per Cernobbio si sta realizzando: la 29ª edizione della Città dei Balocchi arriverà in città dal 7 dicembre 2022 all’ 8 gennaio 2023. Si tratta della più grande e longeva manifestazione a tema natalizio del territorio e siamo davvero entusiasti di poterla ospitare – annuncia il sindaco di Cernobbio Matteo Monti, che aggiunge – Tra i luoghi principali che saranno animati dalla manifestazione: Villa Erba e il suo parco, Villa Bernasconi e il suo giardino, piazza Risorgimento borgo, la strettoia e le frazioni” –queste le parole del sindaco di Cernobbio Matteo Monti.

Cernobbio, Lecco, Lugano e Varese protagoniste de “Il Natale dei Laghi”.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...