Campobasso, il Comune protagonista del neonato Festival nazionale dei Cammini

La vicesindaca: "L’obiettivo ora è quello di ottenere il riconoscimento di itinerario culturale europeo”

Campobasso, il Comune protagonista del nuovo Festival nazionale dei Cammini.

Nasce il Festival nazionale dei Cammini. Vi partecipano 4 comuni dell’Italia centrale: Ascoli Piceno, Campobasso, L’Aquila e Norcia, con l’obiettivo di realizzare un’iniziativa di promozione del turismo lento e di valorizzazione delle sue grandi potenzialità in termini di cultura e di sviluppo.

Il progetto ha preso corpo durante un incontro a cui hanno partecipato il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, Roberta Garibaldi, amministratore delegato dell’Enit, Paolo Piacentini consigliere per i Cammini e gli Itinerari Culturali del ministro Dario Franceschini, i rappresentanti dei ministeri del Turismo e della Cultura, il senatore Gaetano Quagliariello presidente della fondazione Magna Carta. Presenti anche i sindaci delle città coinvolte: Marco Fioravanti, Paola Felice (vicesindaco), Pierluigi Biondi e Nicola Alemanno.

Si è concordato di costituire un’associazione fra i quattro comuni denominata “Associazione Festival dei Cammini”, con sede all’Aquila e una rappresentanza che vedrà pienamente coinvolte le quattro città che ospiteranno l’evento annuale, il progetto prenderà forma con l’obiettivo di tagliare il nastro per la prima edizione già nell’autunno di quest’anno.

Dopo il primo incontro presso il ministero del Turismo, il prossimo appuntamento sarà a Norcia il 20 marzo, quando la Fiaccola di San Benedetto farà ritorno nella città Natale del Santo Patrono d’Europa dopo aver raggiunto Santiago de Compostela, meta del più famoso Cammino del mondo.

“Il Comune di Campobasso, ha partecipato sin dalle prime battute, in modo attivo e propositivo, all’ideazione di questo evento che è frutto di un ampio lavoro di raccordo istituzionale con i diversi Ministeri competenti in materia. – ha dichiarato al termine dell’incontro il vice sindaco di Campobasso, Paola Felice – Un lavoro che ha costituito la miglior garanzia possibile per la pianificazione di un progetto che intende svilupparsi anche a livello internazionale, come quello che il Festival Nazionale dei Cammini si propone di essere.

Come Amministrazione, l’aver contribuito al percorso di nascita di questo progetto in rete con le altre realtà e comunità che ne fanno parte, rende chiaro quanto riteniamo importante promuovere e valorizzare quelle opportunità di sviluppo legate alle forme di turismo lento possibili e auspicabili sul nostro territorio. Per fare, questo lavoreremo a stretto contatto con tutte le realtà locali, ovvero con associazioni e imprenditori, oltreché con l’Università degli Studi del Molise. Inoltre, – ha detto in conclusione Felice – abbiamo tutta l’intenzione di impegnarci insieme, compiutamente, affinché il Festival dei Cammini possa ottenere il riconoscimento di itinerario culturale europeo presso il Consiglio d’Europa.”

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...