Cagliari, alla Basilica di San Saturnino i “Dialoghi di Archeologia, Architettura, Arte e Paesaggio”

A partire da giovedì 7 ottobre e fino al 9 dicembre 2021

Cagliari, tutti i giovedì saranno caratterizzati dai “Dialoghi di Archeologia, Architettura, Arte e Paesaggio”, iniziativa organizzata dal Museo Archeologico Nazionale di Cagliari in collaborazione con il Comune di Cagliari.

I primi quattro appuntamenti, con inizio fissato alle 17, saranno ospitati all’interno della Basilica di San Saturnino, che sarà aperta al pubblico. Ci sarà anche la possibilità, per chi non potesse raggiungerla, di seguire l’iniziativa in streaming sui canali messi a disposizione dal Museo.

I dettagli della manifestazione culturale, sono stati illustrati oggi, mercoledì 6 ottobre 2021, in una conferenza stampa che si è tenuta nella Pinacoteca Nazionale del capoluogo sardo.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Presenti il Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, Francesco Mussolino, Maria Antonietta Mongiu del CdA del Museo e Franco Masala, Presidente dell’Associazione “Amici del Museo di Cagliari”.

“Gli spazi culturali – ha spiegato il Sindaco Truzzu – devono essere fruibili a tutti e grazie all’iniziativa del Comune, quest’anno è stato possibile riaprire la Basilica di San Saturnino. Il tutto nasce a seguito della firma di un accordo quadro tra l’Amministrazione e il Museo, finalizzato al coinvolgimento di tutti gli altri attori culturali della città per la sistemazione di tutti gli spazi. Oggi le varie strutture sono troppo frammentati ma con questo Accordo ci siamo dati l’obiettivo di ripensare questo sistema con una regia unitaria che permetta una migliore valorizzazione di ciò che abbiamo a disposizione”.

“Questa iniziativa – ha aggiunto Francesco Mussolino – è uno dei primi effetti della firma del 17 settembre scorso. E infatti la scelta della Basilica di San Saturnino è simbolica perché non solo è uno spazio ampio, ma è un luogo importantissimo per la storia di Cagliari. Credo sia un bene il fatto che un’iniziativa che vuole essere la prima per ricucire i rapporti tra il museo e la città, venga fatta in uno dei luoghi simbolo della città stessa”.

La prima fase è stata divisa in quattro appuntamenti, il 7, 14, 21 e 28 ottobre 2021, con altrettanti “Dialoghi” che saranno degli incontri tematici omogenei tenuti da alcuni tra gli studiosi più rappresentativi che tratteranno della storia sarda.

“Vogliamo – ha aggiunto Maria Antonietta Mongiu – riprendere un filo interrotto perché Cagliari può dimostrare nei fatti il significato di essere una delle città italiane con il più alto tasso di musei nel suo territorio”.

“L’augurio – ha chiuso il giro di interventi Franco Masala – è che i cittadini possano convogliare nel museo, nella pinacoteca, la ricerca della loro identità e la scoperta della ricchezza culturale di Cagliari. Una ricchezza che pian piano stanno scoprendo anche i turisti e che ci da qualche speranza di ripresa dopo il bruttissimo periodo che forse ci stiamo lasciando alle spalle”.

Di seguito il calendario degli eventi:


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...