fbpx
CAMBIA LINGUA

Busto Arsizio (VA), al via la 22esima edizione di Bustofolk

Quattro giorni, da giovedì 14 settembre a domenica 17 settembre, di spettacoli, musica, danza, appuntamenti culturali, proposte gastronomiche, artigianato e intrattenimento per tutta la famiglia

Busto Arsizio (VA), al via la 22esima edizione di Bustofolk.

Al Museo del Tessile di Busto Arsizio, dal 14 al 17 settembre 2023, si svolgerà la 22esima edizione del Festival Bustofolk, organizzato dall’Accademia di Danze Irlandesi Gens d’Ys (41 sedi in Italia – www.gensdys.it).

La manifestazione propone quattro giorni di musica, concerti, danze tipiche, stage a partecipazione libera, cultura e appuntamenti per tutta la famiglia in particolare per i bambini che potranno godere di attività completamente dedicate.

La musica e la danza saranno, anche in questa edizione, le principali protagoniste. Ogni giorno sul palco si esibiranno musicisti nazionali ed internazionali (Italia, Scozia, Irlanda e Inghilterra) proponendo concerti e spettacoli con ospiti prestigiosi. Un’attenzione particolare al concerto degli Stockton’s Wing (Irlanda) la famosa storica band, che fece la sua prima apparizione in Irlanda nel 1977, parteciperà per la prima volta in Italia in un Festival Folk, con una formazione che prevede due dei fondatori uniti a dei giovani super musicisti.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Danze irlandesi “Festival Style”, danze Folk Nordeuropee, danze Bretoni, danze Scozzesi. Tanti stage e diversi stili, tutti da provare, per lasciarsi coinvolgere dalla musica e partecipare alle serate danzanti.

Tra le novità culturali del 2023 da segnalare BARDICA la prima edizione della fiera del libro fantastico, con venti scrittori presenti. Bardica nasce con l’intenzione di contribuire alla crescita del pubblico di lettori e scrittori del genere narrativo fantastico. L’obiettivo auspicato è di portare le migliaia di partecipanti al festival alla conoscenza dei giovani autori (non per età, ma per pubblicazione) di libri che trattino il genere fantastico.

In concomitanza con questo evento, ci sarà la possibilità di partecipare alle splendide avventure dei Giochi di Ruolo a cura dei Ruolatori Seriali
e ai Laboratori di scrittura elfica Tengwar a cura di Roberto Fontana.

Molto attesa è la conferenza con Cliff Wright, illustratore delle prime edizioni britanniche di Harry Potter a cui seguirà il Workshop di disegno “Nature of Seeing” tenuto sempre dall’artista. (modalità di partecipazione sul sito).

Non mancheranno la Terza Edizione del concorso fotografico “Paesaggi urbani nelle terre celtiche”, a cura dell’Istituto Fotografico Italiano, con il patrocinio dell’Ente Nazionale del Turismo Irlandese. Al via anche l’Ottava Edizione del concorso letterario “Pagine Folk”, dove il tema sviluppato sarà “The Ice – il ghiaccio” e la Settima Edizione del Celtic Contest Bodypainting, l’arte primordiale, dai mille significati, di dipingere il corpo.

Nel prato esterno alle mura del Museo, tornano i campi storici che consentiranno un salto nel passato, trascorrendo una giornata in un piccolo villaggio celtico dell’età del ferro, scoprendone i segreti, apprendendo le varie arti.

Un curioso mercatino artigianale accompagnerà la manifestazione e nell’area ad accesso gratuito saranno presenti i “food truck” con un assortimento di specialità enogastronomiche.

L’inaugurazione del Festival è prevista per giovedì 14 settembre. Dalle 19.00 apriranno la mostra fotografica e il mercato artigianale. Alle 20.00 sarà proposta una serata enogastronomica dedicata ai piatti tipici dell’Isola di Smeraldo (cena solo su prenotazione info@bustofolk.it.).

Dalle 21:30 porte aperte e tutti in pista con 4 virtuosi musicisti di altrettante importanti band riuniti dall’anno scorso sotto il nome di Gadan. La serata sarà a ingresso libero, per dare la possibilità a tutti gli amici di partecipare alla festa a ballo.

Gran finale domenica 17 settembre, per celebrare i 30 anni  di attività dell’Accademia di danze irlandesi Gens d’Ys. Per l’occasione tanti ballerini e band riunite in un unico spettacolo. Artisti che hanno accompagnato le attività della Compagnia Gens d’Ys, dal Maestro Vincenzo Zitello al Gruppo Uncle Bard & the Dirty Bastards, solo per citarne alcuni. Un percorso che partirà dagli inizi per arrivare alle più recenti collaborazioni, una serata imperdibile, con qualche sorpresa.

bustofolk 1

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×