Brescia, Accademia SantaGiulia: cittadini consapevoli e talenti creativi ‘al servizio della città’

Brescia, Firma del Protocollo d’intesa tra il Comune di Brescia e l’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia per la realizzazione di progetti atti alla valorizzazione delle culture contemporanee.
L’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia è da sempre “l’università dei talenti creativi”, un’istituzione accademica di Alta Formazione interamente dedicata al dialogo tra arte, ricerca e tecnologia, animata da un’intensa e continua interazione col territorio ove i suoi studenti sono costantemente protagonisti di progetti concreti ed innovativi.
Accademia SantaGiulia è aperta al mondo, e profondamente radicata nel tessuto culturale e sociale bresciano.
Negli ultimi anni la città ha avuto un significativo sviluppo di crescita culturale, artistica e di interazione sociale, e l’Accademia SantaGiulia ha da sempre condiviso questa prospettiva di ricchezza promuovendola con le proprie azioni didattiche e formative: conoscere, ideare, agire.
Persino il difficile periodo storico che abbiamo attraversato e stiamo ancora vivendo non ha fermato l’ateneo che, anzi, ha costruito nuove opportunità per valorizzare e rendere competenti gli studenti, offrendo al contempo le proprie risorse creative, comunicative e progettuali alla città per rispondere in modo inedito alle inedite sfide del tempo presente.
Grazie ad un costante confronto tra docenti, studenti e il Tavolo della Comunicazione Cultura, creato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Brescia il Comune ha trovato nell’Accademia SantaGiulia una realtà giovane e dinamica pronta a realizzare nuovi progetti di qualità, anche complessi, e gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi con un prestigioso ‘committente’, proponendo soluzioni e costruendo risposte concrete, crescendo culturalmente, professionalmente e come cittadini responsabili. Il coordinamento dinamico tra il prof. Massimo Tantardini, Coordinatore della Scuola di Grafica e comunicazione dell’Accademia, ed Albano Morandi, Armando Pederzoli e Daniela Scaini per il Comune ha reso la collaborazione operativa, solida e orientata agli obiettivi.

“Nella fase iniziale del lockdown, nel costante confronto con la Direzione del Gruppo Foppa, ente gestore, e con la Direttrice dell’Accademia di Belle Arti SantaGiulia Cristina Casaschi” spiega il prof. Massimo Tantardini, “ho contattato il Comune di Brescia – in particolare l’Assessore e Vice Sindaco Laura Castelletti – comunicando la disponibilità del Corso di Diploma Accademico di I e II livello in Grafica e Comunicazione e dell’Accademia di Belle Arti SantaGiulia tutta a sostenere, nel quadro della didattica accademica, la principale Istituzione cittadina. In quel momento così complicato e difficile l’elaborazione dei messaggi, la progettazione visuale, il design dell’informazione erano i reali strumenti per/del comunicare, apparendo come fatti, essenziali e vitali. Lo scopo della proposta nasceva dal desiderio di aiutare, affiancare, sostenere il Comune. La risposta è stata immediata da parte dell’Assessorato alla Cultura”.
Di qui il supporto alla Rete civica bibliotecaria per il mantenimento, durante l’emergenza sanitaria, dei contatti con i propri utenti, studiano e realizzando soluzioni con la referente Maddalena Piotti; la creazione di una comunicazione visuale social che rappresentasse l’identità di MoCa, sviluppando la linea editoriale del canale Instagram con la creazione di nuovi contenuti per far conoscere in maniera diversa, nuova e interattiva il Centro per le Nuove Culture Moretto Cavour, in collaborazione con Anna Gussoni e Giorgia Novellini, e altro ancora.
Non solo risposte immediate e concrete, ma anche attività di ricerca ideativa e progettuale, come quella in atto nelle tesi specialistiche di biennio di Paola Vivaldi, con la proposta di un nuovo brand per la città; o quella di Giada Lombardi, che sta creando un progetto di comunicazione urbana e immagine coordinata dei quartieri periferici della città di Brescia.
In un quadro di collaborazione così fecondo, si colloca la firma odierna del Protocollo d’intesa tra il Comune di Brescia e l’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia per la realizzazione di progetti atti alla valorizzazione delle culture contemporanee.
L’obiettivo è di dare sistematica continuità alla “reciproca collaborazione per la realizzazione di attività didattiche atte a promuovere attraverso la cultura visiva progetti, manifestazioni e attività del Comune attraverso laboratori di didattica, allestimenti scenografici, performance teatrali o di tipo artistico, mostre d’arte, spot cinematografici, cineforum, set televisivi, campagne e concorsi fotografici, prodotti multimediali ed editoriali, stage e tirocini formativi, e ogni altra attività creativa” che di volta in volta possa essere ideata, progettata e concordata in sinergia.
È già in atto la collaborazione per la prosecuzione e attuazione del progetto strategico di comunicazione curato dai dott. Armando Pederzoli e dott.ssa Daniela Scaini, volto a rinforzare la relazione visuale fra tutte le declinazioni del segmento ‘turismo’ nell’amministrazione pubblica del Comune di Brescia, coinvolgendo gli enti coinvolti (Teatri, Festival, Enogastronomia, Monumenti, Musei, Bresciatourism, Turismo Brescia…).
Continua il ‘cantiere visuale’ aperto con MO.CA.
È in progettazione, in sinergia con i referenti dott. Armando Pederzoli e dott.ssa Arianna Petricone la creazione della campagna di comunicazione per la promozione del decennale del riconoscimento Unesco dell’Associazione Italia Langobardorum.
È prevista, in accordo con la referente dott.ssa Daniela Scaini, la consulenza accademica di comunicazione e redazione per Brescia Film Commission, organismo costituito per promuovere la città come set cinematografico, supportando e agevolando tutte le produzioni televisive, cinematografiche e pubblicitarie che intendano operare sul territorio cittadino.
Il tutto nell’ottica di una comunicazione on line e off line attuale capace di creare un’immagine coordinata finalizzata alla promozione della città come realtà urbana poliedrica per le sue declinazioni culturali che spaziano dai luoghi, sia monumentali che sociali, al cibo, ai paesaggi, ai festival, allo spettacolo.
Un’Accademia vivace e all’avanguardia per una città vivace e all’avanguardia, entrambe solide sulle fondamenta che affondano nella storia e nella ricchezza del patrimonio materiale e immateriale della città, che è impegno dei firmatari far incontrare ai cittadini di Brescia e del mondo.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...