Brescia, 8° edizione di Open up, per una città aperta alle differenze e contro ogni intolleranza

Brescia, Mercoledì 22 luglio, nel cortile di palazzo Broletto (in caso di maltempo nello Spazio Teatro IDRA a MO.CA – Centro per le Nuove Culture in via Moretto 78) prende il via l’ottava edizione di “Open up”, il festival della città aperta alle differenze, contro ogni intolleranza, intitolato quest’anno “Sconfinamenti. Dalle differenze alle somiglianze” e inserito nel calendario di “Brescia d’estate – Emozioni dal vivo”, il programma di eventi organizzato dal Comune di Brescia.

Il festival si inaugura alle 18.15 con la presentazione del libro “Maschilità e cura educativa. Contro-narrazioni per un (altro) mondo possibile”, scritto da Cristiana Ottaviano e Greta Persico, volume che rende conto di una ricerca che ha esplorato la presenza/assenza maschile nei servizi della prima infanzia, attraverso le biografie di uomini educatori e maestri. Sarà presente l’autrice Cristiana Ottaviano, docente all’Università di Bergamo, che dialogherà sui temi trattati nel volume con Roberto Cammarata, presidente del Consiglio Comunale di Brescia, e con Marco Maffi, gestore di servizi educativi per l’infanzia.
Alle 21 è in programma il concerto-conferenza “Tenerezza e violenza nel maschile”, evento organizzato da Alilò Futuro Anteriore. Alessandro Adami (voce e chitarra), Carlo Gorio (chitarra), Stefano Zeni (violino) e Maurizio Giannone (percussioni) interpreteranno canzoni di Fabrizio De André e di altri cantautori italiani. Poesie e testi letterari saranno curati da Cristiana Ottaviano.
Entrambi gli appuntamenti sono gratuiti.

Nel rispetto delle norme anti covid il pubblico è invitato a portare e indossare la mascherina, a mantenere la distanza di sicurezza di un metro con le altre persone, a presentarsi con puntualità all’inizio dell’evento, a non creare assembramenti e a uscire dal palazzo appena lo spettacolo sarà concluso.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...