Borgo San Lorenzo, la mostra sul tartufo del Mugello

19 e 20 novembre

Borgo San Lorenzo, la mostra sul tartufo del Mugello.

Si torna a respirare (ed a gustare) il profumo del tartufo a Borgo San Lorenzo. Il prezioso tubero, nelle forme nere e la più
pregiata bianca, protagonista nell’autunno mugellano, torna infatti al centro dell’attenzione, dopo uno stop di due anni legato alla pandemia, sabato 19 e domenica 20 novembre a Borgo San Lorenzo grazie alla Mostra del Mercato del
Tartufo Bianco e Nero del Mugello, giunta alla sua 25° edizione, organizzata dall’Associazione Tartufai del Mugello con la
collaborazione del Centro Commerciale NaturaleNel Borgo“, Confesercenti, Confcommercio, Cia, Coldiretti e Periscopio Comunicazione ed il patrocinio ed il contributo del Comune di Borgo San Lorenzo.

La manifestazione animerà le vie e le piazze del centro storico di Borgo San Lorenzo, offrendo la meraviglia di uno dei
frutti più apprezzati di stagione, malgrado le condizioni meteo di quest’anno non ne abbiano favorito una crescita in grande quantità.
Una due giorni di eventi e stand che proporranno il meglio delle tipicità toscane e mugellane, grazie alla presenza dei
produttori locali. Per tutto il centro storico ci saranno quindi spazi espositivi con vendita di tartufo fresco e confezionato
(in particolare in Piazza del Popolo), proveniente da le “capitali” del tartufo regionale e nazionale, insieme ad altri prodotti enogastronomici, in particolare quelli delle aziende agricole mugellane che proporranno i frutti dell’autunno, mese
particolarmente ricco in Mugello. Ruolo centrale lo avrà lo spazio della Associazione locale dei Tartufai, in Piazza Garibaldi, che proporrà in particolare il bianco mugellano, considerato una vera eccellenza nel panorama del tartufo della nostra regione.

Nel corso delle due giornate ci saranno inoltre degli eventi che racconteranno il mondo del tartufo: le dimostrazioni con cani da tartufo, nei pressi del Ponte sulla Sieve; la presenza di artisti di strada (come l’esibizione con le musiche popolari di Francesco “Baba” Fuligni, itineranti e in Piazza Garibaldi nel pomeriggio di sabato), rivolti in particolare ai più piccoli (con animazione con palloncini) che mobiliteranno le giornate di sabato e domenica.

Insomma, un’occasione per tutti i buongustai per degustare, anche con speciali menù dedicati all’occasione, presso i ristoranti del territorio, come il Passaguai, proprio in Piazza Garibaldi, ed acquistare il delizioso e pregiato frutto della terra, come i genuini prodotti tipici del Mugello.

Ringrazio l’Associazione Tartufai che con passione e determinazione porta avanti questa tradizione – spiega la vicesindaca
ed assessore all’agricoltura, Cristina Becchi – tutelando anche l’ambiente e promuovendo la conoscenza di questo
prodotto. Il profumo del tartufo è un ottimo mezzo per promuovere la nostra enogastronomia avvicinando un pubblico
sempre più vasto alle tipicità mugellane. Un lavoro, degli associati, che dura di anno in anno e fa si che oggi si possa
vantare ancora delle tartufaie nel comune ed una delle manifestazioni più storiche“.

Borgo San Lorenzo, la mostra sul tartufo del Mugello

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...