fbpx
CAMBIA LINGUA

Bari: Presentato il Business Marketing Talk, il primo Festival nazionale dell’Innovazione digitale

il 19 e 20 maggio nel multisala Ciaky

Bari: Presentato il Business Marketing Talk, il primo Festival nazionale dell’Innovazione digitale.

Si svolgerà il 19 e 20 maggio, a Bari, nel Multisala Ciaky, Business Marketing Talk, il primo Festival nazionale dell’Innovazione digitale che, prima ancora che un evento, sarà un luogo di scambio in cui mondo dell’impresa e del marketing digitale si incontrano per disegnare nuove prospettive di mercato in uno scenario in continuo cambiamento.

Alla presentazione dell’evento, organizzato da Jcom Italia e patrocinato dal Comune di Bari, sono intervenuti il sindaco Antonio Decaro, Eugenio Di Sciascio assessore alla trasformazione digitale del Comune di Bari, Marco Guaragnella, chairman del BMT e co-funder Jcom Italia, Pierfelice Rosato docente di Marketing del dipartimento di Economia e Finanza di Uniba, Ilenya Mortara HR business Partner EY, Vincenzo Paparella resp. Marketing Mokambo e Francesco Rafaschieri Ad Ciaky Multisala Bari e main sponsor dell’evento.

“Sono felice e onorato di ospitare qui a Bari la prima edizione di Business Marketing Talk -BMT, il festival nazionale di innovazione digitale che vedrà confrontarsi i manager dei più importanti brand nazionali nel settore dell’innovazione digitale e i nuovi profili professionali che si apprestano a muovere i primi passi nel settore – ha dichiarato Antonio Decaro -. Credo che la scelta degli organizzatori non sia né casuale né una coincidenza perché la nostra città e tutti i suoi attori, compreso il Comune di Bari, in questi anni hanno fatto un lavoro di costruzione della reputazione istituzionale che oggi ci permette non solo di accogliere ben 16 nuove aziende del settore dell’IT che si sono insediate a Bari negli ultimi 5 anni – con una capacità assunzionale di circa 6500 persone – ma anche di entrare nelle classifiche del settore.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Bari è, infatti, tra le dieci “Tech Cities italiane” insieme a Padova, Torino, Roma, Milano, Napoli, Bologna, Udine, Verona e Catania, vale a dire le città dove in totale si concentra l’81% delle offerte di lavoro del settore IT. Stiamo parlando di alte competenze, di professionisti che oggi lavorano a Bari ma che potrebbero lavorare a Londra, a Milano, a Berlino. Parliamo di un settore estremamente qualificato e qualificante che credo renda giustizia a tutti gli sforzi compiuti da questa regione e questa città negli ultimi anni.

Certamente si tratta di un percorso lungo, e sappiamo di non poterci adagiare sugli allori, ma i progressi degli ultimi anni in questa direzione fortemente innovativa sono innegabili e sarebbe bello cominciare a raccontare questo Sud dove la parola innovazione oggi non è più l’eccezione ma la regola. E la presentazione di questo importante appuntamento ne è la dimostrazione. Pertanto permettetemi ancora una volta di ringraziare gli istituti di formazione, le nostre scuole, gli ITS, il Politecnico e l’Università e i centri di ricerca insieme ai ricercatori, gli studenti, i dottorandi e tutte le persone che fanno parte di questo percorso e che non hanno mai mollato, nonostante qui al sud le sfide siano più in salita che in altre zone del Paese. Ma è proprio per questo che i risultati, quando arrivano, hanno ancora più valore”.

“Se fino a qualche anno fa il digital era un’opportunità da cogliere – ha detto Marco Guaragnella – oggi è semplicemente una condizione da cui non si può prescindere per essere sul mercato, per migliorare la visibilità, il posizionamento e veicolare il brand di un prodotto o di un servizio. Molte PMI resistono ancora alla trasformazione digitale, la percentuale delle imprese che in Puglia vende online si attesta intorno al 15%, ma noi siamo convinti che questo dato possa crescere. Con questo evento vogliamo provare a condividere a tutti i livelli la cultura dell’innovazione fatta di idee, di comunicazione, di progetti e di strumenti. Tutti elementi che da soli non bastano a se stessi, ma che se interconnessi possono dare un grande impulso alla crescita delle imprese del territorio. Ecco perché abbiamo concepito il BMT innanzitutto come un luogo dove far convergere mondi differenti ma strettamente connessi tra loro. E abbiamo scelto Bari per la realizzazione del festival perché è una realtà in grande fermento a forte attrazione industriale per aziende nazionali e internazionali”.

“Il format dell’evento, strutturato per offrire ai partecipanti conoscenze su come utilizzare al meglio le tecnologie e coniugarle con il proprio business, vuole anche essere un momento per valorizzare competenze e talenti del territorio – ha spiegato Pierfelice Rosato -. E lo farà con la “Recruiting Room”, pensata come un luogo a disposizione delle aziende interessate a conoscere e selezionare profili di potenziale interesse. Nella mia responsabilità di coordinatore di un corso di laurea magistrale, sento forte la necessità di assicurare agli studenti, parallelamente a una didattica di qualità e innovativa, le migliori opportunità di valorizzazione professionale delle proprie competenze. Pertanto creare opportunità di incontro degli studenti con imprese diviene obiettivo prioritario. BMT rappresenta un’importante occasione, anche alla luce del significativo fermento imprenditoriale che caratterizza la Puglia e la città di Bari in particolare sui temi del digitale, per consentire alle imprese di selezionare i migliori talenti che il territorio esprime e offrire loro la possibilità di valorizzare le proprie competenze senza necessariamente doversi andare a realizzarsi altrove”.

L’evento nasce come strumento per informare e formare le imprese, i professionisti ma anche gli studenti ed ha il duplice obiettivo di farsi portatore di innovazione per PMI, grandi imprese, player istituzionali e divulgatore di cultura digitale sul territorio pugliese.

Due giornate di formazione e informazione, due sale plenarie e quattro sale tematiche per ciascun giorno, 32 speaker nazionali tra ceo, specialist, art creator, project manager di grandi piattaforme digitali come Vinted, rappresentanti di Meta ed esperti di colossi della portata di Microsoft ma anche professionisti ed imprenditori del territorio che hanno dato vita a start up di successo. Saranno loro a portare sul palco esperienze, strategie adottate, ricadute del digital su business e nuovi modelli di lavoro.

Quattro sale tematiche: E-commerce e advertising, Innovazione e Business, Marketing strategico, Social Media e Influencer, per sapere come influisce la digitalizzazione sul business dell’impresa, come si coniuga l’impiego di tecnologie con le strategie di crescita di una azienda.

Bari: Presentato il Business Marketing Talk, il primo Festival nazionale dell’Innovazione digitale

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×