fbpx
CAMBIA LINGUA

Bari: presentata a Palazzo di Città la terza edizione di “Bari Med Marathon”

La gara podistica in programma il prossimo 25 febbraio.

Bari: presentata a Palazzo di Città la terza edizione di “Bari Med Marathon”.

E’ stata presentata nella sala giunta di Palazzo di Città, la terza edizione della “Bari Med Marathon”, la 21 km del capoluogo pugliese rivolta ai 22 Paesi del Mediterraneo, quest’anno dedicata alla Francia. La manifestazione è organizzata da La Fabrica di Corsa in partnership con la sezione Sanità di Confindustria Bari-BAT e con il sostegno del Comune di Bari. La gara porterà, per la prima volta a Bari, atleti iscritti provenienti da 19 Paesi europei ed extraeuropei, contribuendo in maniera significativa all’attrattività della città. Alla presentazione sono intervenuti il sindaco di Bari Antonio Decaro, l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, la presidente della Sezione Sanità di Confindustria Bari-Bat Annabella Cascione, il segretario generale del Corpo Consolare di Puglia-Basilicata-Molise e presidente della sezione Turismo di Confindustria Puglia Massimo Salomone, il console onorario di Francia Stefano Romanazzi, la presidente de La Fabrica di Corsa Antonella Favale, l’organizzatore dell’evento Pierdavide Losavio e Isabella Murgolo in rappresentanza delle Pink Ambassador della Fondazione Veronesi.

Anche quest’anno la manifestazione si terrà nell’ultimo weekend di febbraio, nei giorni 23, 24 e 25, con un ricco calendario di appuntamenti. Non solo gare e attività sportive, ma anche eventi dedicati ai temi della prevenzione e della promozione della salute.

Il calendario degli eventi:

Venerdì 23 febbraio: Grazie all’adesione della Med Marathon al charity program della Fondazione Umberto Veronesi, venerdì 23 febbraio, dalle ore 10 alle 18, sarà allestito un gazebo nella sala ex Tesoreria di Palazzo di Città. Con una piccola donazione, cittadine e cittadini riceveranno dalle Pink Ambassador della Fondazione – donne che hanno combattuto i cosiddetti tumori femminili, ossia al seno, all’utero o alle ovaie, e che hanno accettato la sfida di allenarsi e correre una gara podistica – gadget con i quali si contribuirà a sostenere la prevenzione e la ricerca per combattere il cancro. Una folta rappresentanza delle Pink Ambassador correrà nelle gare di domenica, indossando la maglia rosa.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Sabato 24 febbraio: l’attenzione ai temi della salute e della prevenzione prosegue nella giornata di sabato, con la seconda “Giornata della Salute” organizzata dalla sezione Sanità di Confindustria Bari-Bat. Sempre nella sala ex Tesoreria a Palazzo di Città, dalle ore 10 alle 17, cittadine e cittadini potranno sottoporsi a screening gratuiti messi a disposizione da aziende aderenti alla sezione Sanità di Confindustria: ECG, controllo dell’assetto lipidico, visite audiometriche, misurazione della pressione e test sui corretti stili di vita.

Domenica 25 febbraio: Sarà la giornata dedicata alle gare, con partenza alle ore 10.00 da piazza Libertà per la 21 km competitiva e per la “Factory run”, la 10 km competitiva e non competitiva, prima ed unica corsa in Italia rivolta alle imprese e ai lavoratori sostenuta da Confindustria per promuovere forme di welfare aziendale attraverso lo sport. Novità di quest’ anno all’interno del calendario di eventi della Bari Med Marathon, l’introduzione di una nuova gara: quella di Inline Skating (pattinaggio in linea), grazie alla collaborazione con l’Associazione Pattinatori di Bari. Si tratta di una 21 km competitiva (con partenza alle 9.50 sempre da piazza Libertà) che porterà nel capoluogo 50 atleti provenienti da tutta Italia.

Bari Med Marathon non è solo una corsa ma è molto di più – ha affermato il sindaco Decaro -. È un’occasione per stare insieme, rafforzando il nostro senso di comunità, ed è un evento che ci consente di consolidare importanti relazioni internazionali, dal punto di vista turistico, sociale, culturale ed economico. Dopo l’edizione dell’anno scorso dedicata all’Albania, quest’anno la manifestazione ha come ospite d’onore la Francia, proseguendo, quindi, un percorso che contribuisce allo sforzo di Bari per proiettarsi sempre più come una capitale europea del Mediterraneo.

Saranno tante le persone che, grazie a questa corsa, arriveranno nella nostra città e che contribuiranno a farla conoscere nei loro Paesi, con un importante effetto positivo di marketing territoriale. Anche quest’anno, inoltre, prosegue il connubio con i temi del welfare aziendale e la terza edizione di Bari Med Marathon è legata anche ad un importante appuntamento di prevenzione sui temi della salute. Sono tutti aspetti davvero significativi di questo evento con il quale ricomincia, anche quest’anno, la stagione delle corse della nostra città. Ed è bello che in questi anni tante persone si siano avvicinate a questi temi, e che ora Bari sia una città dove le persone vogliono stare insieme, in eventi e manifestazioni come questa, una città che diventa, sempre più, una grande palestra a cielo aperto”.

“Con la Med Marathon, che preannuncia l’arrivo della primavera, apriamo anche quest’anno la stagione delle corse e delle manifestazioni su strada nella nostra città – ha sottolineato Pietro Petruzzelli –. È una manifestazione molto importante, che oltre a portare la comunità barese a riunirsi nelle strade e nelle piazze della nostra città, è legata a temi fondamentali come quelli del welfare aziendale, della prevenzione e della salute. E, come accaduto con molte manifestazioni negli ultimi anni, la Med Marathon ci aiuta a rendere Bari sempre più una città attrattiva e protagonista del turismo sportivo. In questi anni, infatti, abbiamo dimostrato come attraverso la diffusione della pratica sportiva si possa lavorare su tanti settori: promuovere il territorio, riqualificare pezzi importanti di città, limitare e ridurre le future spese sanitarie incentivando il benessere, e, soprattutto, creare comunità: ogni punto sport realizzato in città, infatti, è un luogo di comunità in cui le persone si incontrano e continueranno a incontrarsi”.

“Siamo alla terza edizione di questo evento molto bello, che come Confindustria siamo felici di patrocinare e rinnoviamo anche quest’anno il connubio tra Bari Med Marathon e Factory Run, un progetto di welfare aziendale attraverso lo sport che invita le imprese a formare squadre in cui tutti indossano un’unica maglia, con grandi risultati, quindi, sia sui temi del benessere che sulla capacità di fare gruppo – ha proseguito Annabella Cascione -. Le precedenti edizioni sono andate molto bene, e ci aspettiamo anche quest’anno un effetto molto positivo sull’attrattività del nostro territorio. Un ringraziamento particolare va, oltre che a tutte le istituzioni coinvolte, alle aziende della sezione Sanità di Confindustria che renderanno possibile la novità di quest’anno, cioè la seconda giornata della Salute della nostra sezione, grazie alla quale avremo sabato 24 febbraio, dalle ore 10 alle ore 17, consulenze e screening sanitari totalmente gratuiti dedicati a tutta la nostra comunità cittadina e ospitati nella sala ex Tesoreria al piano terra di Palazzo di Città. E’ davvero un contributo importante delle aziende a vantaggio di tutta la comunità, per il quale auspichiamo una partecipazione davvero numerosa”.

“Ringrazio le istituzioni e gli organizzatori per aver invitato la Francia a partecipare alla Bari Med Marathon come ospite d’onore – ha dichiarato Stefano Romanazzi – . Francia e Italia, circa tre anni, fa hanno reso ancor più stretti i rapporti che le legano grazie al Trattato del Quirinale, e tra le aree di cooperazione che traggono impulso da questo accordo così importante ci sono proprio la cultura, lo sport e il turismo. La Francia guarda alla Puglia e a Bari con sempre maggiore attenzione, si contende con la Germania il primato di presenze turistiche e le istituzioni locali stanno promuovendo sempre più i rapporti di scambio tra imprese del territorio e imprese francesi. Avremo una nutrita partecipazione di cittadine e cittadini francesi a questo evento, che rientra, quindi, molto bene all’interno delle strategie che si stanno perseguendo, aiutandoci a rafforzare ulteriormente le relazioni tra Puglia e Francia”.

“Gli eventi sportivi generano circa 7,4 miliardi di euro di spesa nel nostro paese, circa il 3,6 per cento del PIL nazionale, con un forte impegno delle imprese e dei privati – ha sottolineato Massimo Salomone –. Questo settore sta crescendo tantissimo: organizzare eventi sportivi e non, infatti, produce un indotto importante in termini di hospitality. Bari in questo momento, come mostrano i dati di Puglia Promozione, sta crescendo molto dal punto dei flussi turistici. Per questo, avere partecipanti da 19 Paesi alla Med Marathon è davvero molto importante: persone di tante nazioni diverse vengono nella nostra città per gareggiare e sicuramente, colpite dalla bellezza del nostro territorio e dal fascino della nostra città, torneranno a Bari e in Puglia per le loro vacanze. E’ proprio questo, quindi, il positivo e importante effetto domino positivo che generano questi eventi: creare e rafforzare l’attrattività dei territori”.

“Noi Pink Ambassador rappresentiamo la Fondazione Veronesi in tante occasioni in cui promuoviamo i temi dei corretti stili di vita, della ricerca e della prevenzione per combattere il cancro – ha dichiarato Isabella Murgolo -. Anche quest’anno, saremo parte della Bari Med Marathon, con un nostro banchetto nella sala della ex Tesoreria a Palazzo di Città, attraverso il quale sosterremo la ricerca tramite donazioni e saremo presenti nella giornata delle corse, indossando la nostra maglietta rosa. Invitiamo, quindi, la nostra comunità a partecipare a questi tre giorni di eventi e a sostenere, con una semplice donazione, questi obiettivi così importanti”.

“Ringrazio tutti i partner pubblici e privati che anche quest’anno hanno reso possibile, assieme a noi, questo bellissimo evento – ha concluso Pierdavide Losavio -. Siamo alla terza edizione della Med Marathon ed è una grande soddisfazione vedere atleti iscritti provenienti da ben 19 paesi: non solo dall’Europa, ma anche dagli Stati Uniti, dal Brasile, dal Marocco e da altre nazioni. Puntare e investire sul turismo sportivo, in Puglia e a Bari, dà un grande impulso alle presenze sul nostro territorio. Oltre 50 milioni di persone al mondo si dedicano al running, un bacino di utenza davvero straordinario in termini di potenziale partecipazione a questi eventi. Per questo, proseguiremo questo impegno anche nei prossimi anni, un impegno che si integra all’interno delle strategie disegnate a livello regionale e comunale per promuovere il nostro territorio e la nostra città. Quest’anno, oltre a mantenere forte il connubio della Med Marathon con i temi del welfare, e in questa edizione anche con la promozione della salute, abbiamo voluto introdurre un’altra importante novità, cioè la gara di Inline skating, anche in vista dei Campionati del mondo di questa disciplina, che quest’anno si disputeranno in Italia, per aprire sempre più la nostra città anche a questo sport, sempre in un’ottica di promozione consapevole del territorio”.

Bari: presentata a Palazzo di Città la terza edizione di "Bari Med Marathon".

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×