Bari, due giorni simbolo per la lotta alla discriminazione

Mercoledì 12 e giovedì 13 Ottobre, presso gli spazi di Casa delle Culture, avrà luogo il workshop di cittadinanza attiva volto alla promozione del dialogo interculturale e alla lotta contro i fenomeni discriminatori

Bari, due giorni simbolo per la lotta alla discriminazione

 

“Vulnerabilità e cura. Dalla discriminazione alla partecipazione”. È questo il titolo dell’iniziativa promossa dal centro polifunzionale Casa delle Culture, finanziato con fondi PON Metro 2014-2020 dall’assessorato comunale al Welfare con la cooperativa San Giovanni di Dio, in collaborazione con Associazione SUD.

L’obiettivo dell’intesa è quello di rafforzare le conoscenze e le competenze dei cittadini, nonché incrementare la partecipazione da parte di tutti (cittadini, cittadin, nativi e migranti) ai processi democratici fondati sui valori di uguaglianza, libertà, solidarietà e accoglienza. 

Ogni attività si rivolge ad un gruppo di 15-30 partecipanti fortemente interessati ai temi coinvolti. 

I laboratori, condotti da Maria Ancona (di Associazione SUD), utilizzano principalmente le metodologie dell’educazione non-formale ed hanno una durata complessiva di 6 ore, articolati in due appuntamenti di 3 ore ciascuno. Il tutto avverrà presso gli spazi di Casa delle Culture, in via Barisano da Trani.

Attraverso laboratori, iniziative, attività, presentazioni, spettacoli e mostre, Casa delle Culture e Associazione SUD, desiderano essere punto d’incontro tra la realtà migrante e la cittadinanza. Un luogo in cui italiani e migranti, di tutte le età, avranno la possibilità di incontrarsi e condividere esperienze significative della propria vita.

Tra gli appuntamenti ricordiamo:

Mercoledì 12 Ottobre, dalle ore 15.00 alle ore 18.00 “La discriminazione. Cos’è? Chi la pratica? Chi la subisce? Perché ci interessa? Come contrastarla?”;

Giovedì 13 Ottobre, dalle ore 15:00 alle ore 18:00 “La partecipazione. Cos’è? Chi e perché la ostacola? Come e perché praticarla?”.

Bari, due giorni simbolo per la lotta alla discriminazione

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...