Bari, bambini ed educatori imparano a imparare con il progetto cinematografico de “I bambini di Truffaut”

Dal 22 ottobre al 29 aprile per la prima volta nei quartieri San Paolo e Libertà

Bari, s’intitola “ImparoAimPARARE” la Scuola popolare della cooperativa sociale I bambini di Truffaut che da 10 anni parla agli educatori attraverso il cinema. Quest’anno per la prima volta arriva a Bari, tra i quartieri San Paolo e Libertà, mentre quello a Mola di Bari è oramai un appuntamento consolidato.

Ventiquattro appuntamenti gratuiti per tornare a guardarsi negli occhi, confrontarsi sui temi sociali e le emergenze educative partendo dalla visione di un film. Il cinema diventa uno strumento per crescere e sentirsi parte di un popolo. Ogni visione sarà accompagnata da professionisti del cinema e sociologi. La rassegna è un’esperienza pedagogica e sociale aperta a tutti e rivolta soprattutto ad educatori, bambini, genitori.

Si parte venerdì 22 ottobre da Bari: nella sala cinema della Casa delle Culture sarà proiettato il film “Selfie” di Agostino Ferrante, per l’incontro dal titolo “Lo sguardo al centro della periferia” (ore 18, ingresso libero). Si continua il 5 novembre con l’appuntamento “La bellezza (intorno le brutture)” in cui è prevista la proiezione di “Nevia” di Nunzia De Stefano, un racconto di formazione che descrive le varie peripezie e i tanti ostacoli che si frappongono tra un’adolescente e la conquista di una libera e matura consapevolezza di sé (Bari, Casa delle Culture, ore 18, ingresso libero). E ancora a Bari il 12 novembre per “La Bellezza che ci cambia” il film “Quattro minuti” di Chris Kraus un film ambientato i carcere che riflette sul potere della musica (Bari, Casa delle Culture, ore 18, ingresso libero).

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” la Scuola popolare ImparoAimPARARE si sposta a Mola di Bari per l’incontro dal titolo “Quello che le Bambine (non) dicono” con il film “Picciridda – Con i piedi nella sabbia” di Paolo Licata  (Chiesa Matrice, ore 18, ingresso libero). Il calendario completo con tutti i 25 appuntamenti della rassegna è disponibile sul sito e sui canali social della cooperativa

“ImparoAimPARARE” è un’occasione per creare iniziative socio-culturali, aperte e libere agli abitanti del territorio, con un maggiore coinvolgimento soprattutto degli educatori (genitori, insegnanti, catechisti, educatori, ecc.) nella possibilità che i formatori diventino propagatori di un modo di educare, spendibile nelle scuole, nelle famiglie, nelle parrocchie.

“Sono anni che proponiamo questa rassegna, ma in questo momento è ancora più sentita: la carenza di momenti forti dove confrontarsi con la politica, il mondo sociale, della cultura e di certi valori che stiamo sempre più dismettendo, si fa emergenza. L’augurio è che i formatori diventino propagatori di un modo di educare, spendibile nelle scuole, nelle famiglie, nelle parrocchie”, spiega Giancarlo Visitilli, presidente della cooperativa sociale I bambini di Truffaut.

“Siamo orgogliosi di contribuire alla nascita di questa iniziativa, finanziata con fondi del bando Urbis, che si inserisce all’interno dell’esperienza italiana di scuole popolari, realtà sorte in quartieri di periferia dove volontari e cooperatori, giovani e adulti, diventano educatori popolari e offrono servizi di diverso genere – commenta l’assessora alle Politiche educative e giovanili del Comune di Bari Paola Romano -. Imparoaimparare sceglie il linguaggio cinematografico per creare occasioni di dialogo e riflessione fondamentali per attivare dinamiche di comunità, favorendo percorsi solidali e di auto-aiuto in un’ottica di cooperazione dal basso. Ovviamente parliamo di un’esperienza pedagogica e sociale gratuita e aperta a bambini, genitori, educatori e a chiunque sia interessato a parteciparvi, un’opportunità ancora più preziosa dopo la pandemia, in quanto restituisce a due quartieri segnati da diverse criticità come il San Paolo e il Libertà spazi di incontro e cura”.

L’assessora Romano interverrà domani, venerdì 22 ottobre, al primo appuntamento in programma.

Il calendario degli incontri

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

22 ottobre

Lo sguardo al Centro della periferia

Selfie di Agostino Ferrente

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

5 novembre

La Bellezza (intorno le brutture)

Nevia di Nunzia De Stefano

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

12 novembre

La Bellezza che ci cambia

Quattro minuti di Chris Kraus

  • MOLA DI BARI c/o Chiesa Matrice, ore 18.00

25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Quello che le Bambine (non) dicono

Picciridda – Con i piedi nella sabbia di Paolo Licata

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

3 dicembre

L’estate delle primavere

Vernissage di Fabrizio Bellomo

  • MOLA DI BARI c/o parrocchia Sacro Cuore, ore 18.00

10 dicembre

I figli che (non) vengono

A sun di Chung Mong-hong

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

17 dicembre

La Famiglia che sopravvive

Figli di Giuseppe Bonito

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

14 gennaio

A Scuola di Accoglienza e Rispetto

Una classe per i ribelli di Michel Leclerc

  • MOLA DI BARI c/o parrocchia SS Trinità, ore 18.00

21 gennaio

La vita allo schermo

Disconnect di Henry Alex Rubin

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

28 gennaio

La Comunità (quando non è liquida)

Dolcissime di Francesco Ghiaccio

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

4 febbraio

La difficoltà del Cambiamento

Boy A di John Crowley.

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

11 febbraio

Quando la Classe non è acqua

Class enemy di Rok Bicek

  • MOLA DI BARI c/o parrocchia San Domenico, ore 18.00

18 febbraio

Le storie che non si vedono

A Ciambra di Jonas Carpignano

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

24 febbraio

Le case (sono) famiglia

Short term 12 di Dennis Cretton

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

25 febbraio

Non Essere ciò che non sei

Tomboy di Cecile Sciamma

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

4 marzo

L’assistenza è Sociale

My name is Joe di Ken Loach

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

11 marzo

La religione dell’Amore

La ragazza del mondo di Marco Danieli

  • MOLA DI BARI c/o parrocchia S. Maria di Loreto, ore 18.00

18 marzo

Quando la famiglia è diversa

C.R.A.Z.Y. di Jean-Marc Vallée

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

25 marzo

La Bellezza, dentro

Fiore di Claudio Giovannesi

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

1 aprile

L’amore è Diverso

Cuori puri di Roberto De Paolis

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

8 aprile

I Sogni son desideri

Microbo&Gasolina di Michel Gondry

  • MOLA DI BARI c/o Fossato Castello Angioino, ore 18.00

15 aprile

La Scelta di cosa è giusto

La terra dell’abbastanza di Fratelli D’Innocenzo

  • BARI c/o aula magna scuola San Giovanni Bosco, ore 18.00

22 aprile

Crescere è parare i colpi

Banana di Andrea Jublin

  • BARI Quartiere San Paolo c/o sala cinema Casa delle Culture, ore 18.00

29 aprile

La cura è Madre

Mommy di Xavier Dolan

Partner CASA DELLE CULTURE, COOP. SOC. MED TRAINING, ASS. SAN GIOVANNI DI DIO, Scuola San Giovanni Bosco. Finanziato dal Comune di Mola di Bari e da PON Città Metropolitane 2014-2020 – Asse 3, Azione 3.3.1 – Progetto BA3.3.1.g “Urbis” (Avviso Pubblico “URBIS” per la creazione di servizi di prossimità presso le aree urbane a forte rischio di marginalità).


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...