Ballantini si trasforma in Dalla e canta

221

DA BALLA A DALLA Storia di un’imitazione vissuta, questo il titolo dello spettacolo ideato e diretto da Massimo Licinio che il grande imitatore Dario Ballantini porterà in scena al manzoni di Milano il prossimo 28 ottobre. L’imitatore artista che fu grande amico di Lucio Dalla canterà con la sua orchestra: alla batteria Richard Arduini, al basso Matteo Balani, alla chitarra Francesco Benotti, tastiere Alessandro Carlà sax Walter Calafiore con la direzione musicale Francesco Benotti. Si tratta di uno spettacolo che ricorda Dalla visto attraverso il racconto di vita vera di Dario che, da fan imitatore giovanissimo e pittore in erba, aveva scelto il cantautore emiliano come soggetto di mille ritratti e altrettante rappresentazioni da imitatore trasformista fino all’incontro vent’anni dopo in cui i ruoli si sono, come in un sogno, ribaltati facendo sì che Lucio diventasse un sostenitore del successo di Dario, come pittore e trasformista. Ballantini con i musicisti racconta minuziosamente i passaggi della carriera di Dalla, cantando con la voce sorprendentemente fedele all’originale e trasformandosi “dal vivo” in lui. Tra un brano e l’altro, scorrono sul proiettore le decine di foto tratte dai disegni di Ballantini sui diari scolastici che rivelano la maniacale passione per Dalla, che ha avuto modo di rendersi conto di questa nascosta passione durante la mostra alla Triennale Bovisa di Milano dove Lucio cantò per un’ora, mentre Dario dipingeva.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...