Aosta, torna il Marché Vert Noël

Dal 19 novembre

Aosta, torna il Marché Vert Noël.

A partire dal 19 novembre tornerà per il quattordicesimo anno il Marché Vert Noël, il mercatino di Natale della città di Aosta che si è ormai affermato come una tra le manifestazioni del settore più amate del Nord Italia, con decine di migliaia di visitatori che ogni anno vengono attratti dalla magia dell’ambientazione che ricalca quella di un villaggio alpino con i suoi chalet, le piazzette, i vicoli, gli scorci addobbati e illuminati, inseriti in un vero boschetto di abeti nel cuore di Aosta.

La grande novità dell’edizione 2022/23 dei mercatini di Natale è rappresentata dalla sede:
al tradizionale e scenografico scenario rappresentato dal teatro Romano di Aosta si sostituisce, a partire da quest’anno, un allestimento diffuso nel centro storico del Marché Vert Noël che avrà un triplice sviluppo in tre piazze tra loro prossime: piazza Caveri, la “location” storica dei mercatini di Natale fino al 2012; piazza Giovanni XXIII oggetto di un importante progetto di riqualificazione prossimo al termine, e piazza Roncas, “casa” del Museo
Archeologico Regionale e “cerniera” tra il centro storico e la zona Nord del capoluogo.

Quest’anno verranno allestiti 36 chalet: in particolare, in piazza Caveri saranno presenti sette stand espositivi, sei dedicati agli espositori e uno informativo. In piazza Giovanni XXIII verranno allestiti 18 chalet , 14 singoli, due doppi per preparazione e somministrazione di alimenti e bevande e due per attività di promozione. Qui troverà posto anche l’area eventi curata dall’Amministrazione regionale. Infine, 10 stand espositivi troveranno spazio in piazza
Roncas, tra cui quello tradizionalmente destinato alla sezione valdostana dell’ANA per la raccolta di offerte da devolvere in beneficenza, oltre a un altro punto informazioni.

Le produzioni artigianali esposte comprenderanno, tra l’altro, candele, saponi artigianali, ceramica, oggettistica artigianale in legno, articoli e accessori di abbigliamento in lana cotta e feltro, canapa, pizzi, addobbi natalizi, prodotti eno-gastronomici tipici valdostani, dolciumi e pasticceria, oggetti realizzati con la tecnica del découpage o con altre tecniche manuali.
Nelle piazzette e nelle stradine del piccolo villaggio alpino prenderanno vita momenti di animazione: dagli atelier en plein air, che proporranno ai visitatori artigiani scultori e intagliatori all’opera, laboratori per bambini, parentesi musicali.

Si ricorda, poi, che in concomitanza con l’inaugurazione del Marché Vert Noël, dal 18 novembre aprirà in piazza Chanoux la pista di pattinaggio all’aperto con l’Ecole du patinage e uno spettacolo di pattinaggio artistico in serata.

Lo stesso giorno saranno accese le luminarie in città. Il perimetro delle vie rallegrate dalle luci di Natale è stato allargato anche grazie alla collaborazione con la società Telcha, ma comunque con particolare riguardo al contenimento dei costi energetici sia per quanto riguarda la tecnologia utilizzata, prediligendo i meno energivori led, sia in relazione all’orario di accensione che sarà limitato alle ore serali e notturne fino alla mezzanotte (l’una nel fine
settimana). In piazza Chanoux troverà posto un imponente abete di 12 metri la cui illuminazione sarà garantita da Confindustria della Valle d’Aosta.

Oltre al Marché Vert Noël, ad allietare turisti e residenti nel periodo delle feste di Natale e di fine/inizio d’Anno ad Aosta sarà anche un programma di animazioni, piccoli concerti e spettacoli per bambini che verrà dettagliato nei prossimi giorni.
Ad abbellire la città concorrerà anche la Chambre che provvederà a posizionare lungo il cardo e il decumano 115 vasi arricchiti con rami luminosi a led, a basso consumo energetico, di circa 180 cm di altezza. A questi si affiancheranno 19 alberelli di Natale realizzati dagli studenti del Liceo artistico riutilizzando il materiale dell’albero di Natale tecnologico che per alcuni anni ha animato piazza Chanoux.

La cerimonia d’inaugurazione, alla presenza delle Autorità regionali e comunali, si terrà venerdì 18 novembre 2022 alle ore 17,30.

La proposta del mercatino di Natale – commenta il sindaco di Aosta, Gianni Nutiriveste un’importanza ancora più significativa che nel passato perché alla manifestazione cittadina più importante dopo la Fiera di Sant’Orso chiediamo quest’anno di aiutarci a
mettere in rilievo una parte importante della storia di Aosta rappresentata da luoghi simbolici che vogliamo restituire alla piena fruizione della collettività, contribuendo a concretizzare la proposta della candidatura di Aosta a Capitale italiana della Cultura 2025 unitamente ad altre iniziative che organizzeremo nel periodo delle festività per valorizzare alcuni monumenti cittadini“.

Dichiara l’assessora allo Sviluppo economico, alla Promozione turistica e allo Sport, Alina
Sapinet:Ciò che si prospettava come un grave motivo di apprensione per il futuro del mercatino natalizio, vale a dire l’indisponibilità del Teatro Romano a causa dei futuri lavori che interesseranno il sito, è stato trasformato in una grande opportunità di promozione di alcuni luoghi meno valorizzati del centro storico grazie alla collaborazione di tutti i soggetti che collaborano alla riuscita della manifestazione. Con l’allestimento del Marché Vert Noël in tre diverse sedi concretizziamo il progetto di diffondere il mercatino di Natale nel cuore di Aosta, senza penalizzare o privilegiare una zona rispetto a un’altra e, unitamente alle altre animazioni del periodo delle feste, garantiamo fin d’ora una città più vivace e accogliente per i residenti e i turisti che ci verranno a trovare“.

“Promozione, sostenibilità e coinvolgimento sono i tre concetti che hanno guidato l’impegno della Camera di Commercio per questo Natale” – spiega il presidente della Chambre Valdôtaine des entreprises et des activités libérales, Roberto Sapia – “Per quello che rappresenta uno dei periodi più importanti dell’anno per le imprese valdostane abbiamo voluto mettere in campo iniziative in grado di valorizzare e supportare tutte le attività del centro storico, senza però tralasciare aspetti rilevanti e di grande attualità come il consumo energetico e l’attenzione all’ambiente, grazie al riutilizzo dei materiali. A questo abbiamo poi voluto affiancare un importante aspetto sociale e culturale come quello del coinvolgimento dei ragazzi del Liceo Artistico che, grazie alla loro passione e al loro impegno, ci hanno permesso di garantire un significativo valore aggiunto a queste festività. Una vera e propria
ciliegina sulla torta per i residenti e per tutti coloro che visiteranno il nostro mercatino“.

Aosta, torna il Marché Vert Noël

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...