fbpx
CAMBIA LINGUA

Ancona: il 20 giugno si celebra la giornata mondiale del rifugiato

Dal 20 al 24 giugno calendario di iniziative alla MOLE. Sabato sarà presente il portavoce nazionale di Amnesty Int.

Ancona: il 20 giugno si celebra la giornata mondiale del rifugiato. 

Dal 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del rifugiato, l’appuntamento annuale sancito dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per commemorare l’approvazione, nel 1951, della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell’ONU e per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di oltre 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo che, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era la loro vita per cercare salvezza altrove.

Per celebrare la Giornata del Rifugiato anche quest’anno il Comune di Ancona ha realizzato, in stretta collaborazione con gli enti gestori del Progetto (Anolf Marche, Coos Marche, Polo 9, Vivere Verde onlus, Nuova Ricerca Agenzia Res, Cooperativa Lella 2001, Labirinto, Casa della Gioventù) e in condivisione con alcune Associazioni del territorio quali JA Italia,UNICEF, Medici Senza Frontiere, Caritas -Santissima Annunziata, Refugees Welcome, TerzaVia, UNHCR, Ass. MALTE, Amad, una serie di eventi di sensibilizzazione che si svolgeranno alla Mole Vanvitelliana dal 20 al 24 giugno.

Ancona: il 20 giugno si celebra la giornata mondiale del rifugiato

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il nutrito programma:

martedì 20 giugno, Giornata Mondiale del rifugiato :

Sala delle polveri ore 17.00 Saluti istituzionali Presentazione dei Progetti di Accoglienza SAI Ancona Città d’Asilo adulti e minori;

ore 17.30 Presentazione della mostra videofotografica Multi Quotidiano a cura di Caterina Fattori – Progetto MSNA

ore 18.00Di acqua e di terra. Migrazioni e altri movimenti conferenza” con Stefano Allievi, sociologo delle migrazioni

ore 19:30 Intervento a cura dell’associazione AMAD

ore 20.00 Aperitivo etnico.

Modera e cura la comunicazione Giacomo Giampieri, giornalista ÈTv Marche.

Presenti i banchetti informativi di JA Italia – UNICEF, Medici Senza Frontiere, Amnesty, AMAD, Refugees Welcome, TerzaVia, Still I rise

Corte Mole Vanvitelliana ore 21.00 Concerto ANIMA EQUAL afrosoul – ingresso gratuito

Mercoledì 21 giugno:

Lazzabaretto ore 19.30 tavola rotonda “Esperienze di accoglienza in famiglia un nuovo modello di ospitalità per rifugiati, rifugiate e migranti” Intervengono le associazioni: AMAD, Caritas Ancona-Osimo, Refugees Welcome Italia, Terzavia modera UNHCR

Giovedì 22 giugno:

Museo Omero; ore 18.30 Cross-Talk: incontri di narrazione tra attori e culture diverse per interpretare il presente Progetto europeo Opportunities – Programma Horizon 2020 a cura di Polo9. SALA DELLE POLVERI ore 19.30 Presentazione del libro Le cicatrici del porto sicuro Il Gruppo Marche Still I Rise incontra l’autore Soumaila Diawara, in collaborazione con COOSS Marche

Venerdì 23 giugno:

Sala delle polveri ore 16.30: presentazione del libro “Donne d’Albania in Italia. Riflessioni, testimonianze, emozioni”, incontro tra l’autore Rando Devole e le donne protagoniste di percorsi d’integrazione a cura dell’associazione ANOLF Marche e FAI CISL Marche. LAZZABARETTO ore 19.30 Apericena e accompagnamento musicale con FAMILJA ILJAZI, Balkan Mediterranean Sounds. ARENA CINEMA LAZZARETTO ore 21,30 proiezione del film Gli orsi non esistono di Jafar Panahi a cura di Amnesty International

Sabato 24 giugno:

Magazzino Tabacchi ore 18.30, Malte presenta “Mille e Uno, Thausend und Eine, Thousend and One” Laboratorio di elaborazione drammaturgica del gruppo di lavoro del progetto La Langue des Oiseaux: la migrazione tra metafore antiche e urgenze del presente.

Lazzabaretto ore 19.30 con Riccardo Noury, portavoce nazionale Amnesty International Italia, presentazione del “Rapporto 2022-2023. La situazione dei diritti umani nel mondo” .

Arena cinema Lazzabaretto ore 21.30 Proiezione del filmTrieste è bella di Notte” confronto dibattito con la partecipazione di Riccardo Noury e Roberto Scaini, medico e operatore umanitario di MSF a cura di Amnesty International e Medici Senza Frontiere.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×