fbpx
CAMBIA LINGUA

Primo colloquio telefonico tra Xi Jinping e Zelensky: “telefonata lunga e significativa”

Xi:"Il rispetto reciproco di sovranità e integrità territoriale è la base politica delle relazioni Cina-Ucraina"

Primo colloquio telefonico tra Xi Jinping e Zelensky: “telefonata lunga e significativa”

Primo colloquio telefonico tra il presidente cinese, Xi Jinping, e quello ucraino, Volodymyr Zelensky.

“Ho avuto una telefonata lunga e significativa con il presidente cinese Xi Jinping. Credo che questa chiamata, così come la nomina dell’ambasciatore dell’Ucraina in Cina, darà un potente impulso allo sviluppo delle nostre relazioni bilaterali”, scrive su Twitter il presidente ucraino .
Il suo portavoce, Sergiy Nykyforov, ha dichiarato che la telefonata tra i due leader è durata quasi un’ora.

Anche Pechino ha poi confermato l’avvenuta comunicazione tra i due presidente con la portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chunying.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Interpellato al riguardo durante una conferenza stampa, il rappresentante del Ministero degli Esteri, Yu Jun, ha poi dichiarato che il colloquio è avvenuto per iniziativa di parte ucraina.

Inoltre, secondo quanto riporta Unian, il presidente ucraino ha nominato Pavel Ryabikin ambasciatore dell’Ucraina presso la Repubblica popolare cinese.
“Il dialogo e la negoziazione sono l’unica via d’uscita praticabile”, secondo il presidente cinese che, nella sua prima telefonata dallo scoppio della crisi ucraina con Zelensky ha voluto sottolineare che “non ci sono vincitori in una guerra nucleare”.
Nell’affrontare la questione nucleare, “tutte le parti interessate dovrebbero rimanere calme e sobrie, concentrarsi veramente sul futuro e sul destino di se stesse e di tutta l’umanità, e gestire e controllare congiuntamente la crisi”, ha aggiunto Xi.

“Il rispetto reciproco di sovranità e integrità territoriale è la base politica delle relazioni Cina-Ucraina. Apprezzo la ripetuta enfasi del presidente Zelensky su sviluppo delle relazioni e cooperazione con la Cina e ringrazio l’Ucraina per aver fornito grande assistenza all’evacuazione dei cittadini cinesi sono state le parole di Xi nel resoconto del network statale Cctv.
A seguito della chiamata, la mossa di Pechino è quella di inviare un rappresentante speciale del governo per gli Affari eurasiatici in Ucraina e in altri Paesi in modo da “avere una comunicazione approfondita con tutte le parti sulla soluzione politica della crisi ucraina” fa sapere la portavoce del ministro degli Esteri.
“Siamo contenti che Xi e Zelensky si siano parlati. È da tempo che chiediamo che la Cina ascolti la prospettiva ucraina. Non possiamo sapere se questa telefonata porta a qualcosa. Sta all’Ucraina e Zelensky decidere se vogliono sedersi al tavolo dei negoziati per la pace”, ha commentato il portavoce del Consiglio per la sicurezza americana, John Kirby, in un briefing con la stampa.
Da Mosca ha parlato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova affermando che Kiev “rifiuta ogni sana iniziativa per la soluzione del conflitto”.

“Prendiamo atto della disponibilità cinese a compiere sforzi per i negoziati ma riteniamo che il problema non sia la mancanza di buoni piani. Le autorità ucraine e i loro curatori occidentali hanno già dimostrato la loro capacità di ostacolare le iniziative di pace” le parole della portavoce su Telegram.

Primo colloquio telefonico tra Xi Jinping e Zelensky: "telefonata lunga e significativa"

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×