“Nessun passo avanti da dichiarare”, il commento del Cremlino sulle trattative di pace

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha spiegato a TASS che ancora non p stata raggiunta un'intesa

In un comunicato affidato all’agenzia stampa russa TASS, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha detto che, in riferimento alla trattativa di pace con l’Ucraina avvenuta ad Istanbul, “Mosca non può dichiarare passi avanti o nulla di davvero promettente” e che c’è ancora “una lunga strada da percorrere”.

“La cosa positiva è che la parte ucraina ha cominciato a mettere nero su bianco le proprie proposte” continua Peskov, rimandando al suo collega Medinsky, a capo dei negoziatori russi, ulteriori aggiornamenti nel corso della giornata.

Le discussioni a Istanbul sono durante soltanto un giorno e attualmente le delegazioni si sono date appuntamento ad un prossimo incontro, mentre si coordinano con i loro governi e verificano le posizioni interne. Non ci sono ulteriori aggiornamenti sulla trattativa di pace.

Nelle ore precedenti era filtrato ottimismo, con la Russia che aveva annunciato una parziale ritiro delle truppe introno alla capitale Kiev per favorire le discussioni con l’Ucraina. Alcuni governi occidentali, tra cui quello inglese, erano però poco convinti da questa dichiarazione, a loro parere usata per celare la necessità di riordino e rifornimenti.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...