La Russia minaccia “conseguenze irreversibili” per l’Italia, Draghi risponde: “Odioso e inaccettabile”

Uno degli obiettivi degli attacchi è il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini

La Russia minaccia “conseguenze irreversibili” per l’Italia, Draghi risponde: “Odioso e inaccettabile”.

“Conseguenze irreversibili”, questa è la minaccia all’Italia di Aleksei Paramonov, direttore del Dipartimento europeo del ministero degli Esteri russo, in risposta all’ipotesi di nuove sanzioni paventata dai giornalisti dell’agenzia di stampa russa Ria Novosti.

Paramonov ha attaccato l’Italia, riferendosi anche direttamente al Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, a margine di una risposta sulle sanzioni sancite dai diversi stati europei. Le sanzioni “non sono una nostra scelta” ha detto il politico russo, augurandosi che non si prefiguri una “totale guerra finanziaria ed economica” alla Russia e che la Francia non trovi “seguaci in Italia” che provochino “una serie di corrispondenti conseguenze irreversibili”.
Uno degli obiettivi di Paramonov è il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, definito “uno dei principali  ispiratori della campagna contro la Russia del governo italiano” e accusato di essersi rivolto alla Russia, che ora rinnega, per aiuti durante le prime fasi dell’epidemia da Coronavirus.

Le parole di Paramonov, sono state duramente criticate dal Presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi, che ha fatto sapere il suo pensiero in una nota.
“Esprimo piena solidarietà al Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, vittima di attacchi da parte del Governo russo” – ha detto Draghi, che poi ha aggiunto che “il paragone tra l’invasione dell’Ucraina e la crisi pandemica in Italia è particolarmente odioso e inaccettabile”.
“Il Ministro Guerini e le forze armate” – ha concluso Draghi – “sono in prima linea per difendere la sicurezza e la libertà degli italiani. A loro va il più sentito ringraziamento del Governo e mio personale”.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...