fbpx
CAMBIA LINGUA

Fuga di notizie dal Pentagono: viene identificata la talpa

Secondo il Pentagono la fuga di notizie ha rappresentato un “rischio molto serio per la sicurezza nazionale”.

Fuga di notizie dal Pentagono: viene identificata la talpa

Nelle ultime ore si sono intensificate le ricerche del soggetto che ha rubato e diffuso documenti top-secret del Pentagono facendo scattare l’allerta alla Casa Bianca.

Da quanto appreso dalle indagini e come ha riferito da The Washington Post “la talpa è un giovane razzista appassionato di armi che lavorava in una base militare che stava cercando di impressionare, con le sue rivelazioni, un gruppo di una chat su Internet”.

Negli ultimi mesi ha pubblicato su un server Discord -app di messaggistica legata ai videogiochi- decine di documenti secretati sottraendoli dal Pentagono.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

A fare chiarezza sulla questione è il Post che ha intervistato due membri della chat in cui la talpa pubblicava il materiale top secret.

“Si faceva chiamare OG e pubblicava regolarmente i documenti sul server” dichiarano le fonti.

Poi aggiungono: “trascorreva parte della sua giornata all’interno di una struttura sicura che vietava i cellulari e altri dispositivi elettronici”, e ancora  “ha lavorato duramente per ore scrivendo i documenti riservati da condividere con i suoi compagni nel server Discord”.

Le fonti concludono rivelando cosa ha spinto “OG” a compiere il gesto: “Aveva una visione oscura del governo e considerava le forze dell’ordine una forza sinistra”.

Tra i vari documenti classificati venuti allo scoperto, come riportato dalla BBC, alcuni ad esempio confermerebbero la presenza di soldati Nato in Ucraina, come sospettato dai russi, aumentando così la tensione internazionale.

Inoltre le fughe di notizie hanno messo in luce le preoccupazioni degli Stati Uniti sulla fattibilità di un’imminente controffensiva ucraina contro le forze russe e hanno evidenziato che Washington spiava anche gli alleati.

L’Fbi, in queste ultime ore, è riuscita ad arrestare il giovane che avrebbe causato questa fuga di informazioni top-secret, riguardanti anche la guerra in Ucraina: è Jack Teixeira, un 21 enne dell’Intelligence della Guardia nazionale aerea del Massachusetts.

In calzoncini corti e t-shirt è stato costretto a consegnarsi fuori da casa sua avanzando all’indietro con le mani sulla nuca, mentre alcuni agenti gli puntavano le armi protetti da un blindato.
Già oggi comparirà davanti ai giudici federali, a Boston.
Il procuratore generale Merrick Garland ha detto che l’accusa per Teixeira dovrebbe essere quella
di “rimozione non autorizzata di informazioni classificate della difesa nazionale”.

Secondo il Pentagono, al lavoro sullo scandalo, ha sottolineato che la fuga di notizie ha rappresentato un “rischio molto serio per la sicurezza nazionale”.

Fuga di notizie dal Pentagono: viene identificata la talpa

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×