La Commissione Europea ha annunciato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia

Le recenti sanzioni colpiranno le banche e l'import-export in settori vitali per l'economia russa

La Commissione Europea ha annunciato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Ursula Von der Leyen, presidentessa della Commissione Europea, ha annunciato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Lo stato è ritenuto responsabile della guerra in Ucraina a seguito dell’invasione iniziata più di un mese fa.

La Commissione Europea ha deciso questi nuovi provvedimenti dopo le recenti immagini di civili morti nelle cittadine riguadagnate dall’esercito ucraino. Von der Leyen, in occasione della conferenza stampa in cui annunciava le sanzioni ha definito la guerra “crudele e spietata”. Per aumentare la pressione sull’economia russa, la Commissione Europea propone un nuovo pacchetto di sanzioni, il quinto dall’inizio del conflitto. Le misure, secondo i calcoli degli stati europei, costeranno alla Russia diversi miliardi di euro.

Le sanzioni

La prima sanzione decisa è la fine dell’importazione di carbone dalla Russia, per un valore stimato di 4 miliardi. Altri embarghi mirati nell’importazione di beni sono stimati in perdite di 5,5 miliardi per il Cremlino.

La Commissione Europea ha deciso pure di impedire a quattro banche russe – tra cui VTB, la seconda banca russa per importanza – ogni tipo di transazione economica con l’Europa.

I divieti colpiranno anche l’esportazione. Infatti sarà impedito alle navi russe di accedere ai porti dell’Unione Europea; lo stesso vale per gli operatori di trasporto su gomma. Altri impedimenti colpiranno settori fondamentali per la Russia come quello dei semiconduttori, macchinari e attrezzature di trasporto. Il danno all’economia è stimato attorno i 10 miliardi.

Inoltre le imprese pubbliche non potranno partecipare agli appalti pubblici e gli enti pubblici russi saranno esclusi da ogni sostegno finanziario erogato dall’Unione Europea o dai singoli stati.

Gli stati europei hanno inoltre deciso altre punizioni per i cosiddetti oligarchi russi e stanno valutando ulteriori sanzioni riguardo l’importazione di carburante o specifici metodi di pagamento

Von der Leyen, su Twitter, ha ribadito che prendere posizione contro la Russia, contro la scelta della guerra da parte di Putin e contro i massacri di civili è “cruciale per il mondo intero”.

La Commissione Europea ha annunciato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia

 

 

 

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...