Modena, debutto per “Pepe e Ciro all’avventura” al Teatro dei Burattini

Un calendario ricco di successivi eventi chiamato "Tirellando" per famiglie di grandi e piccini, con spettacoli, iniziative e laboratori

Modena, storie di amicizia, avventure, amori e magie sono le protagoniste della rassegna di teatro dei burattini che debutta sabato 22 gennaio, alle 17, nella sala del Leccio, nel complesso del San Paolo, con lo spettacolo per bambine, bambini e famiglie “Pepe e Ciro all’avventura”.

La rassegna, promossa dal Museo civico di Modena con Ert-Fondazione Emilia Romagna Teatro e l’associazione I burattini della commedia, apre “Tirellando”, il programma di iniziative collegate alla mostra “Umberto Tirelli. Caricature per un teatro della vita”, allestita nell’ex chiesa e nella sala delle monache del San Paolo, che propone spettacoli per piccoli e grandi, incontri e laboratori per ripercorrere in chiave contemporanea i temi che si ritrovano nell’opera di Tirelli: umorismo, teatro, burattini e caricature. “Un modo per vivere pienamente la mostra – commenta l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi – con un calendario che si sta ancora arricchendo di appuntamenti e che possiamo offrire alla città, dal vivo e in presenza, grazie al lavoro di rete di tanti soggetti culturali, in una contaminazione di diversi linguaggi e rafforzando, allo stesso tempo, una dimensione identitaria della cultura”.

“Pepe e Ciro all’avventura”, prodotto dalla compagnia C’è un asino che vola, è il primo dei quattro spettacoli di burattini, pensati per i più piccoli, che proseguiranno fino a marzo. Pepe e Ciro sono due poveri contadini, sempre affamati e vessati da una moglie e da una sorella avide e taccagne, che si ritrovano a combattere il dottor Crastulo, genio delle truffe e delle malefatte che vuole diventare il padrone del paese. Con l’aiuto dei libri, dello studio e di un po’ di fortuna, i nostri eroi riusciranno a far vincere il bene. Lo spettacolo si svolge nella sala del Leccio, con ingresso da via Selmi 67; il biglietto costa 5 euro e si può acquistare direttamente nella biglietteria del San Paolo, che apre trenta minuti prima dell’inizio degli spettacoli, nella biglietteria del teatro Storchi e sul sito Vivaticket (a 6,50 euro). Per informazioni si può telefonare al numero 059 2136021; o scrivere a [email protected].

Per l’ingresso in sala è richiesto il green pass rafforzato (oltre i 12 anni di età) e l’utilizzo di mascherina Ffp2. Presentando il biglietto d’ingresso agli spettacoli si può visitare la mostra di Umberto Tirelli a costi ridotti (4 euro invece dei 6 euro del biglietto intero); i bambini fino a 12 anni entrano gratuitamente.

La rassegna di teatro dei burattini prosegue con tre nuovi appuntamenti sabato 5 febbraio con lo spettacolo “Il miracolo della mula”; sabato 19 febbraio con “Il dottore innamorato”; sabato 5 marzo con “Transylvania circus”.

E dal 18 febbraio, sempre nell’ambito del programma “Tirellando” prende il via la rassegna di spettacoli di burattini per un pubblico adulto con titoli e storie che si intrecciano con la commedia dell’arte ma anche con temi di attualità.

La mostra “Umberto Tirelli. Caricature per un teatro della vita”, realizzata con il patrocinio del Resto del Carlino e con il sostegno di Assicoop, è visitabile fino al 25 aprile, il venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 19. Per ciascuna giornata di apertura è programmata una visita guidata: il venerdì alle 15, il sabato alle 15.30, la domenica alle 11.30. Le visite sono comprese nel prezzo del biglietto e sono aperte a un numero limitato di persone nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid; è possibile prenotarsi telefonicamente (al numero 351 0490959, disponibile negli orari di mostra) oppure scrivendo una mail (all’indirizzo [email protected]).

Le visite durano circa un’ora e sono curate dagli operatori di Mediagroup98.

Il biglietto d’ingresso costa 6 euro (ridotto 4 euro; fino a 12 anni e over 65 è gratuito).

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...