Bologna, sei giorni di appuntamento che riportano Pier Paolo Paolini a teatro

ERT / Teatro Nazionale dedica il progetto Pier Paolo Pasolini 1922/2022 al poeta, scrittore e regista in occasione del centenario della nascita, avvenuta a Bologna il 5 marzo del 1922.

Bologna, sei giorni di appuntamento che riportano Pier Paolo Paolini a teatro.

Da martedì 1 a domenica 6 marzo sei giorni di appuntamenti, che riportano uno degli intellettuali più complessi e preziosi del secondo Novecento al teatro, attraverso la visione di alcuni importanti artisti italiani e studiosi.

L’immaginario pasoliniano, il suo forte impegno civico, la sua intelligenza espressiva rivivono nell’incontro con le arti della scena, continuando a nutrire parole e immagini per il palcoscenico.

Significativo d’una presenza culturale efficace e viva è l’inserimento del centenario della nascita di Pasolini fra gli anniversari riconosciuti dall’UNESCO per il biennio 2022-2023.

A inaugurare il programma è una grande protagonista del teatro italiano, Elena Bucci, che veste i panni della cara amica del poeta, Laura Betti, nello spettacolo Bimba ’22. Inseguendo Betti e Pasolini, in scena nella sala Thierry Salmon del Teatro Arena del Sole, dall’1 al 6 marzo. Sempre dal martedì 1 marzo e fino al 3 al DAMSLab | Teatro La Soffitta Fabio Condemi, giovane regista, tra le figure che sta riscuotendo maggiore interesse nel panorama teatrale italiano e vincitore del Premio Ubu per la Migliore regia 2021, presenta Questo è il tempo in cui attendo la grazia, interpretato da Gabriele Portoghese, Premio Ubu come Miglior attore e performer 2021. Lo spettacolo è parte inoltre del progetto La Soffitta per Pasolini nel centenario della nascita, a cura di La Soffitta/DAMSLab, Dipartimento delle Arti – Università di Bologna.

Mercoledì 2 la giornata prevede l’incontro Pasolini in scena presso il DAMSLab / Auditorium alle ore 17.00. Intervengono gli artisti protagonisti della settimana, Elena Bucci, Ascanio Celestini (in collegamento web), Fabio Condemi e con loro anche i professori Marco Antonio Bazzocchi, Elena Cervellati, Gerardo Guccini e Rossella Mazzaglia, il direttore di ERT / Teatro Nazionale Valter Malosti, Roberta Paltrinieri (Responsabile Scientifico DAMSLab), Domenico Staiti (Responsabile Scientifico DAMSLab) ed Enrico Vicenti, Segretario Generale Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. L’incontro è parte di Pier Paolo Pasolini 1922/2022 a cura di ERT e La Soffitta per Pasolini nel centenario della nascita a cura di La Soffitta/DAMSLab, Dipartimento delle Arti – Università di Bologna.

Il programma prosegue con Museo Pasolini, il nuovo spettacolo di Ascanio Celestini, in scena nella sala Leo de Berardinis del Teatro Arena del Sole, dal 4 al 6 marzo.

Non manca un omaggio al cinema di Pasolini con il film Mamma Roma: è proprio Celestini a presentarlo venerdì 4 marzo alle ore 17.30 presso il Cinema Lumière in collaborazione con la Cineteca di Bologna, e a introdurlo lo studioso Marzio Badalì.

Infine sabato 5 marzo l’attore romano è ospite del Liceo Galvani di Bologna, per condivide con gli studenti alcuni momenti vissuti durante la produzione del film documentario Museo Pasolini, che va in prima visione lo stesso giorno su Rai 5 alle 21.45 con replica il sabato 12. Le programmazioni di spettacoli dedicati a Pasolini di ERT / Teatro Nazionale e della Soffitta / DAMSLab sono rispettivamente curate da Valter Malosti (direttore ERT) e dai Prof. Elena Cervellati, Gerardo Guccini, e Rossella Mazzaglia.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...