SCOPRI I GRANDI PERSONAGGI MILANO SUL SITO DEL COMUNE

92

Milano è una città con una storia lunga e sviluppatasi in più ambiti: non è certo facile dire di conoscerla tutta né tantomeno sapere come nel panorama italiano e internazionale abbia avuto importanza. Molti sono i modi per provare a conoscerne almeno una parte senza andare a studiare: da adesso una via facile, pratica e veloce per avere un’idea della storia di Milano viene offerta dal sito del Comune di Milano.

È stata creata una pagina con un piccolo archivio di alcuni personaggi del lontano passato fino ad arrivare al Novecento che in diversi modi e in diversi si sono distinti e sono, ognuno a proprio modo, emblematici della città di Milano e della sua cittadinanza. Per la maggior parte sono grandi milanesi, ma un paio di nomi sono di figure storiche la cui biografia è legata solo in piccola misura con Milano e che tuttavia hanno contribuito in modo significativo all’evoluzione e alla fama del capoluogo lombardo.

Dal sito (il cui link è in fondo all’articolo) è possibile compiere una ricerca per parole chiave o per una divisione già compiuta che segue un criterio di categorie, ovvero di campi per cui la specifica persona si è distinta e ha partecipato alla grandezza di Milano.

Ci sono cinque categorie possibili: Santi ed Ecclesiastici dove si possono trovare le biografie e curiosità relative a personaggi della chiesa che hanno popolato Milano dal suo santo patrono, Sant’Ambrogio ai Borromeo fino a Don Gnocchi; Personaggi Storici dove sono elencate figure storicamente importanti dai Visconti al Generale Cadorna; Scienziati e Viaggiatori in cui spicca la scheda dedicata a Luigi Mangiagalli; Artigiani e Imprenditori dove si possono trovare le informazioni su personaggi come Ulrico Hoepli o Angelo Rizzoli.

La sezione di maggior portata è quella dedicata agli Artisti e Letterati: qui si trova un lungo elenco di poeti, scrittori di prosa e uomini di spettacolo che sono rimasti nella memoria di tutta l’Italia: da Manzoni a Carlo Emilio Gadda, da Alda Merini a Giorgio Gaber e molti altri.

Articolo di Daniel Bidussa

CERCAPERSONAGGI

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...