Pavia, “Città che legge” per il biennio 2020-2021

Pavia, Il Comune di Pavia è stato annoverato dal “Centro per il libro e la lettura”, istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività culturali e il turismo, fra i comuni italiani che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge”, per il biennio 2020-2021.

L’avviso è finalizzato a coinvolgere il più ampio numero di soggetti istituzionali, associativi e della filiera del libro, della lettura e della cultura a manifestare il proprio interesse ad aderire al Patto Locale per la lettura” di Pavia.

Lo scopo è quello di creare una rete di collaborazione permanente tra tutte le realtà culturali operanti nel territorio del Comune per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa.

Possono presentare domanda di adesione tutti gli Organismi in possesso dei seguenti requisiti: esperienza e professionalità nel settore del libro, dell’editoria e della cultura; tutte le scuole di ordine e grado; istituti, enti, associazioni che dimostrino di aderire ai principi del Patto Locale per la Lettura di Pavia, che svolgano o vogliano svolgere attività di promozione della lettura coordinata e collettiva, orientata alla diffusione e valorizzazione della lettura come strumento di benessere individuale e sociale, raggiungendo il maggior numero di cittadini, per la crescita culturale, sociale e civile della comunità.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...