Messina, il Comune partner del progetto “Dalle parole ai fatti – Custodiamo luoghi, memorie, suoni e tradizioni”

L’iniziativa nello specifico intende favorire l’incontro tra generazioni e culture, utilizzando la lettura e la musica quali strumenti di coesione sociale, e stimolare la partecipazione della popolazione delle periferie urbane ad iniziative socio-culturali

Messina, l’assessorato alla Cultura comunica che il Comune di Messina, grazie alla qualifica Città che Legge, ha potuto partecipare per tramite della Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” al Bando Biblioteche e Comunità 2019 promosso da “Fondazione con il Sud” insieme al CEPELL. Il progetto intitolato “Dalle parole ai fatti – custodiamo luoghi, memorie, suoni e tradizioni”, presentato dal Centro di Solidarietà F.A.R.O. insieme ad altri partner pubblici e privati (Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro, Comune di Messina”; Biblioteca Comunale “Lorenzo Chiofalo” Furnari (Me); Centro per la Salute del Bambino Onlus; Università degli Studi di Messina – Dip. COSPECS. APS Wind of Change) e selezionato tra i vincitori, coinvolge i partner nella realizzazione di varie iniziative e di un presidio territoriale e culturale nel quartiere di Giostra. Il partenariato del Comune è stato approvato a seguito della vincita del Progetto con Delibera di Giunta n. 518 del 9 ottobre 2021 e la Biblioteca ha ricevuto dal Centro di Solidarietà F.A.R.O. la somma di 6.392,00 euro finalizzati all’acquisto di libri, strumentazioni, attrezzature.
L’iniziativa nello specifico intende favorire l’incontro tra generazioni e culture, utilizzando la lettura e la musica quali strumenti di coesione sociale, e stimolare la partecipazione della popolazione delle periferie urbane ad iniziative socio-culturali. Il Progetto, che si sarebbe dovuto avviare dallo scorso anno e che a causa del COVID 19 ha subito un rallentamento, coinvolgerà direttamente la Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” con attività rivolte a giovani e bambini, tra cui 4 dialoghi interculturali, volti a favorire l’incontro e lo scambio tra i giovani appartenenti alle diverse comunità che abitano il territorio messinese attraverso la fruizione di servizi artistico-culturali; 20 laboratori “Nati per Leggere” e “Nati per la Musica”, destinati a bambini 0-6 anni; 4 incontri di informazione e sensibilizzazione destinati a giovani coppie di genitori su temi inerenti la salute, lo sviluppo del bambino e l’educazione dei figli. Saranno, inoltre, organizzati eventi culturali e donate attrezzature, libri e strumenti musicali per l’alfabetizzazione musicale dei bambini. Tra i primi eventi previsti i 4 laboratori “Una giostra di libri”, organizzati all’interno della rassegna il Maggio dei Libri e che proseguiranno con cadenza mensile

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...