Firenze, il pittore Alberto Martini in mostra al Palazzo del Pegaso

La mostra “Silenti armonie e sorprendenti invenzioni” dell’artista Alberto Martini è stata inaugurata dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo

Firenze, il pittore Alberto Martini in mostra al Palazzo del Pegaso.

 

Inaugurata al Palazzo del Pegaso dal presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo la mostra del pittore pisano Martini. Intervento critico di Fabrizio Pizzanelli.

Firenze – “Sono felice di poter presentare nello spazio espositivo Carlo Azeglio Ciampi la produzione pittorica dell’artista Alberto Martini di cui conosco l’impegno e la qualità artistica che mette in campo – ha detto il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo inaugurando la mostra ‘Silenti armonie e sorprendenti invenzioni’ –. Sono opere che arrivano diritte al cuore, sono sorprendenti invenzioni partendo da oggetti, paesaggi, particolari, con una tecnica pittorica raffinatissima. Sono contento che i visitatori di questa mostra possano apprezzare la qualità artistica che c’è in Toscana, una pittura emozionale che trova in Martini uno splendido interprete. Sono opere che consentono allo spettatore di riflettere, lo invitano a guardarsi dentro, a cercare quelle risposte che spesso nella nostra vita quotidiana non riusciamo ad avere.”

Alberto Martini si muove in un mondo che è il nostro mondo, quello della quotidianità, degli oggetti di uso comune e dei paesaggi conosciuti che l’artista rivede e rilegge offrendoci una visione: forse qui sta proprio uno dei poteri dell’artista riuscire “a vedere” dove gli altri “guardano”. Soffermarsi e non passare oltre, indugiare sugli oggetti, indagare un paesaggio per esplorarne l’intima essenza.

“Dietro gli oggetti che Martini mette in mostra – ha sottolineato il curatore Fabrizio Pizzanelli – c’è la vita quotidiana, gli oggetti di tutti i giorni, ma con la capacità dell’artista di scavare in profondità e di arrivare all’essenza della materia, rendendo questi oggetti opere straordinarie. Siamo di fronte ad un’arte che invita a riflettere e pensare, non è arte che urla e provoca, siamo in un’altra dimensione, quasi metafisica.”

Nel testo di Pizzanelli in catalogo si sottolinea che “c’è una scelta di fondo, un sottile filo rosso che lega la sua opera pur nella diversità dei soggetti rappresentati: le scelte e l’inspirazione che muovono il suo lavoro è sempre la stessa: vedere e cercare l’essenza dell’oggetto raffigurato.”

L’artista Alberto Martini ha dichiarato la sua felicità per esporre in un ambiente così prestigioso come quello del Palazzo del Pegaso: “Spero che chi visiterà la mostra saprà cogliere la carica emotiva ed espressiva dei miei lavori che cercano sempre di arrivare ad una visione non convenzionale e di penetrare nell’essenza della realtà, trovando una propria dimensione espressiva.” Grazie alla elaborazione di un linguaggio espressivo originale persegue l’intento di esplorare la dimensione segreta delle sue rappresentazioni, quella più direttamente collegata a memorie e vissuti.

La mostra può essere visitata fino al 21 gennaio 2023 con il seguente orario: da lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, il sabato dalle 10.00 alle 13.00.

Firenze, il pittore Alberto Martini in mostra al Palazzo del Pegaso

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...