fbpx
CAMBIA LINGUA

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

Occhiuto e Princi: "con l'augurio che possiate realizzare le vostre aspirazioni e collaborare alla rinascita della nostra terra".

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

Il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, e la vice presidente con delega all’istruzione, Giusi Princi, hanno incontrato, nella sala verde della Cittadella regionale, gli studenti selezionati per il viaggio studio a Bruxelles, che avrà luogo dal 9 all’11 aprile 2024.

Grande partecipazione ed entusiasmo da parte degli studenti, degli insegnanti e delle famiglie, che hanno partecipato alla manifestazione, a cui è stato presentato il programma del viaggio, fortemente voluto dal presidente Occhiuto e dalla sua vice Princi.

All’iniziativa è intervenuto anche l’assessore regionale all’agricoltura, Gianluca Gallo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Oltre agli studenti, ai dirigenti scolastici e ai docenti interessati, hanno partecipato, inoltre, i dirigenti generali dei dipartimenti regionali coinvolti: Maria Francesca Gatto, istruzione, Maurizio Nicolai, programmazione, il direttore Uoa progetti strategici, Francesco Venneri, il dirigente generale dell’autorità di Audit, Varone Fortunato, la dirigente del settore istruzione e diritto allo studio, Anna Perani, e la direttrice dell’ufficio scolastico regionale, Antonella Iunti.

Presente, tra gli altri, il comandante della Legione Carabinieri Calabria, generale Pietro Salsano.

Il viaggio formativo, predisposto dalla Camera di Commercio Belga, è offerto dalla Regione Calabria a 50 studenti, selezionati sulla base della media scolastica e sul livello di certificazione linguistica in inglese, e a 5 docenti scelti per il livello di certificazione linguistica e per la partecipazione a progetti Erasmus e a esperienze formative all’estero. Inoltre, partiranno a breve anche altri 16 studenti e 3 docenti del gruppo Asoc premiati per un percorso di progettualità ambientale.

“I giovani italiani – ha affermato il presidente Occhiuto – hanno un forte senso di appartenenza all’Unione Europea, superiore addirittura alla media dei giovani degli altri Paesi. Ciò significa che i giovani italiani si sentono europei e l’Europa dovrebbe essere più brava a fare provvedimenti che rafforzino il senso di cittadinanza da parte di tutti. Pertanto, questo viaggio formativo è per gli studenti calabresi un’importante opportunità di crescita e sono molto contento che possano sentirsi ancora più europei facendo questa bella esperienza di studio a Bruxelles. Quando nel 2023 abbiamo istituzionalizzato la ‘Giornata delle eccellenze scolastiche calabresi’ avevamo promesso che avremmo dato la possibilità ai nostri studenti eccellenti di confrontarsi con le istituzioni europee. Oggi accogliamo qui in cittadella i 50 giovani che rappresentano il futuro di questa nostra bellissima regione. Questa sala non è mai stata così bella e così piena di speranza. Però – ha concluso – sarebbe bello che quello che voi ora andrete a conoscere direttamente in Europa poi noi non lo disperdessimo: mi piacerebbe che quando tornerete ci possiate dare delle idee preziose, perché voi siete la speranza della Calabria per il futuro”.

La vicepresidente Princi ha accolto gli studenti consegnando loro uno zainetto contenente, oltre al programma del viaggio, anche maglietta e cappellino con il logo della Regione Calabria.

“Tale iniziativa – ha specificato la vicepresidente – promossa dalla Regione Calabria, Dipartimenti istruzione e programmazione unitaria, rientra nella prima edizione delle eccellenze scolastiche che abbiamo voluto istituzionalizzare con il presidente Occhiuto per premiare quegli studenti che, distinguendosi nelle competizioni più prestigiose di carattere nazionale e internazionale hanno dato lustro non solo alla loro istituzione scolastica, ma alla Calabria tutta dimostrando che la nostra terra è ricca di talenti che devono essere coltivati ed incoraggiati, affinché continuino ad investire in studio e formazione. Gli studenti sono stati selezionati sulla base della media scolastica e sul livello di certificazione linguistica in inglese; i docenti sul livello di certificazione linguistica e in base alla partecipazione a progetti Erasmus e a esperienze formative all’estero. Abbiamo organizzato questo importantissimo viaggio formativo di tre giorni a Bruxelles – ha rimarcato – che li renderà protagonista in un percorso di cittadinanza attiva all’interno del Parlamento europeo. Attraverso workshop e project-work i ragazzi diventeranno consapevoli delle opportunità delle politiche europee per i giovani e del riverbero nel loro territorio e ne garantiremo quella formazione che sarà il presupposto per la crescita della Calabria. Il viaggio formativo a Bruxelles è finalizzato ad offrire a ciascun partecipante un’ampia prospettiva delle istituzioni europee e a promuovere lo scambio di conoscenze e idee, affinché gli studenti possano trarre il massimo beneficio da questa esperienza unica, contribuendo così al loro sviluppo personale e alla crescita del bagaglio culturale. Stiamo lavorando molto sul presente e sul futuro dei nostri ragazzi. Siamo ad esempio – ha concluso la vicepresidente Princi – l’unica Regione che a livello universitario finanzierà totalmente tanto i master quanto le borse di studio. Lavoriamo affinché quelli che studiano in Calabria restino in Calabria e quelli che negli anni abbiamo perso possano rientrare”.

Nel suo intervento l’assessore Gallo ha lanciato un messaggio agli studenti: “non perdete tempo, gestite al meglio la vostra ricchezza, oltre a quella dell’intelletto e all’orgoglio dell’appartenenza è importante coltivare l’ambizione della qualità, non della ricchezza e delle cose materiali”.

“Inoltre – ha infine sottolineato Gallo – siate Calabresi più consapevoli delle potenzialità e delle ricchezze della nostra regione, a partire dal settore enogastronomico e agroalimentare, un segmento che, attraverso quell’ambizione della qualità, può dare a noi grandi soddisfazioni e può consentire a voi e a tanti altri giovani, magari anche a quelli che hanno acquisito altrove competenze, di diventare manager di sè stessi in Calabria”.

“Abbiamo avviato – ha spiegato il dg Nicolai – un percorso con la scuola di Open coesione, Asoc, e l’abbiamo fatto perché era importante che i nostri ragazzi avessero un confronto con il resto d’Italia. Poi vincere in Italia come migliore gruppo è stata una grande soddisfazione e, quindi, questo è il giusto riconoscimento che si può dare ai ragazzi, cioè portarli effettivamente in Europa e stimolare un processo che faccia capire loro com’è difficile prendere le decisioni, com’è importante rispettare i regolamenti, anche perchè il modo di agire comunitario deve entrare in quelle che saranno le future classi dirigenti della Regione Calabria”.

Durante la manifestazione si è esibita l’orchestra fiati del Liceo musicale “T. Gullì” di Reggio Calabria, diretta da Cettina Nicolosi, e sono state ascoltate le positive esperienze di alcuni studenti.

Si è conclusa con una degustazione di prodotti tipici calabresi offerti dalla Regione, per il tramite dell’assessorato all’agricoltura, e dall’Arsac di cui è commissaria, Fulvia Caligiuri.

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

 

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

 

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

 

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

 

Catanzaro: viaggio studio a Bruxelles, accolti nella cittadella gli studenti selezionati

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×