Bergamo, riapre la biblioteca civica Angelo Mai

A partire da mercoledì 3 giugno 2020 la Biblioteca Civica Angelo Mai riapre gradualmente al pubblico con orario dalle 9 alle 13, dal lunedì al sabato.

 

Bergamo, 04 Giugno 2020 – Il complesso lavoro di adeguamento e organizzazione svolto fin qui dalla macchina comunale, con lo scopo di rispettare tutte le disposizioni di legge previste per la sicurezza sanitaria pubblica, consente al momento il riavvio del prestito su prenotazione e della restituzione dei libri.

Tutti gli altri servizi rimangono sospesi, inclusa quindi la possibilità di usufruire delle sale studio.

La consulenza a distanza, che è sempre rimasta attiva anche in questi mesi di chiusura, sarà invece rafforzata grazie all’opportunità, per i bibliotecari, di tornare a frequentare la sede e di recuperare le informazione e i materiali altrimenti non reperibili a distanza. Va sottolineato tuttavia che, da fine febbraio ad oggi, più del 60 per cento delle richieste informative pervenute per posta elettronica ([email protected]) sono state soddisfatte, a dimostrazione di quanto sia utile il lavoro di informatizzazione dei cataloghi e di digitalizzazione del patrimonio che le biblioteche, e la Mai in particolare, stanno mettendo in atto in questi ultimi lustri.

Dettaglio dei servizi in sede e modalità della loro erogazione.

 

Prenotare un prestito

 

Le richieste di prestito devono essere effettuate via e-mail, scrivendo a [email protected] (indicare nome, cognome e codice fiscale), oppure compilando il form presente nella home page del sito www.bibliotecamai.org o alla pagina ‘Chiedi al bibliotecario’. Chi non dispone di posta elettronica, può telefonare durante gli orari di apertura al numero 035/399431. Prima di venire in biblioteca per il ritiro dei volumi richiesti, è necessario attendere la risposta con la conferma della disponibilità e delle date utili (un arco di tre giorni).

 

Entrare in Biblioteca

 

L’orario, come detto all’inizio, va dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13.

Gli utenti possono entrare nell’Atrio solo uno per volta dopo essere stati sottoposti alla misurazione della temperatura. Durante l’eventuale attesa occorre disporsi in fila sotto il portico antistante l’ingresso, a 2 metri di distanza l’uno dall’altro. E’ obbligatorio indossare correttamente mascherina e guanti (la Biblioteca non li fornisce) e disinfettarsi le mani guantate con l’apposito GEL idroalcolico disponibile all’ingresso. L’utente  potrà accedere in Biblioteca solo se ha prenotato il prestito o se deve riconsegnare dei volumi. E’ possibile trattenersi all’interno esclusivamente per il tempo necessario al deposito dei libri resi e al ritiro di quelli già prenotati.

 

Ritirare i libri prenotati

 

Il ritiro dei prestiti prenotati può avvenire solo dopo aver ricevuto la conferma sulla disponibilità. I libri in prestito sono collocati sul tavolo posto all’ingresso dell’Atrio scamozziano per i tre gionri indicati nella risposta. I volumi non ritirati entro il tempo stabilito, tornano a disposizione degli altri utenti. Nell’Atrio sono esposte le ultime novità, su scaffali non accessibili direttamente al pubblico, ma ben visibili. Non è possibile sfogliarle, ma si possono richiedere in prestito al bibliotecario.

 

Restituire un libro

 

La scadenza dei libri prestati prima della chiusura è prorogata fino al 15 giugno. L’utente inserisce i libri da rendere nelle buste disponibili e lascia il pacchetto sul tavolo con la scritta “Restituzioni prestiti”. I libri resi saranno infatti sanificati e posti in quarantena per 10 giorni prima di poter essere concessi in prestito ad altro utente.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...