Ancona, premiazione e mostra “io decoro Ancona, e tu?”. Una Scuola Aperta all’aperto

Quinta edizione di un progetto che ha riscosso molto successo: premiazione e mostra “Io decoro Ancona, e tu?" . Una Scuola Aperta all'Aperto

Ancona, premiazione e mostra “io decoro Ancona, e tu?”. Una Scuola Aperta all’aperto.

“Sono questi i modelli e le esperienze che contano, per una scuola aperta e inclusiva, in grado di formare fin da piccoli cittadini responsabili, attivi e partecipi, messi nelle condizioni di sviluppare talenti, creatività, competenze, in ambienti sani e salubri”: è la sintesi del consenso unanime, espresso dal sindaco Valeria Mancinelli, degli assessori alle Politiche sociali Tiziana Borini e alle Manutenzioni e alla Partecipazione democratica Stefano Foresi e dai docenti e dalle famiglie coinvolte nel momento conclusivo del progetto “Una scuola aperta all’aperto” maturato nell’ambito del concorso “Io decoro Ancona…e tu?” giunto alla quinta edizione.
La cerimonia di premiazione si è svolta sabato pomeriggio all’Informagiovani di piazza Roma, che ospiterà per due settimane la mostra dei lavori inviati dalle sezioni di scuole dell’infanzia, protagoniste quest’anno con 19 poster che raccontano altrettanti progetti.

L’edizione 2021/2022- condizionata dal protrarsi dell’emergenza pandemica- ha assunto un significato diverso, orientando l’impegno degli alunni delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado verso gli spazi all’aperto di ciascuna scuola, da recuperare, valorizzare, organizzare per poterle vivere al meglio, quali aule verdi, laboratori didattici, spazi creativi, orti, palestre all’aperto, perfino stazioni meteorologiche e bugs hotel.
A vincere su tutto la spinta all’OUTDOOR EDUCATION che tanti benefici produce in termini di salute psicofisica, laboratorio creativo ed educativo, occasione di crescita, socializzazione, integrazione e- non guasta- divertimento.

Il Sindaco e gli assessori hanno perciò premiato (con premi in denaro da 500 e 300 euro, rispettivamente per i primi e secondi classificati da utilizzare per i progetti presentati) le scuole d’infanzia Aspio e Piaget e anche Tombari e Regina Margherita (menzioni speciali); le primarie Leonardo da Vinci e Conero; le secondarie di primo grado F.Podesti e Donatello.

Un premio speciale di 800 euro è stato assegnato dal Rotary Club, nella persona del Presidente Francesco Fantazzini, alla scuola d’infanzia Lodi di Varano, modello di attività all’aperto “non una proposta da realizzare- recita la motivazione- bensì il risultato di un complesso e intenso impegno pluriennale in tema di ambiente, ecologia e sviluppo sostenibile a misura di bambino. Una scuola che ha saputo avvalersi dell’outodoor education, coniugata alla didattica dell’esperienza, dell’agire, della creatività, con insegnanti formate sa diversi anni per approfondire questa modalità della didattica all’aperto”.

Millecinquecento gli alunni che hanno partecipato a questa edizione per un totale di 30 progetti, un bel risultato, reso possibile dall’impegno delle scuole e dello staff delle Politiche educative dell’assessore Tiziana Borini con in testa il coordinatore Leonardo Boldrini.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...