Al Carcano danza e dislessia sul palco

200

Al Carcano di Milano il 25 e 26 novembre uno spettacolo di danza unico: “La mia vita d’artista”, frutto del lavoro di un folto gruppo di danzatori e coreografi, narra il percorso formativo di una danzatrice che, partendo da una preparazione di base classica, arricchisce il proprio repertorio aprendosi allo studio di altre tecniche. Con grande onestàe coraggio, Sabrina Brazzo, étoile internazionale e prima ballerina del Teatro alla Scala, mette in scena il proprio percorso di artista dislessica. Da tempo Brazzo e Volpintesta -alla guida della loro compagnia Jas Art Ballet, che ha residenza artistica al Teatro Carcano -hanno scelto di indirizzare il loro lavoro verso tematiche delicate ecruciali, nella convinzione che la danza possieda in massimo grado la sensibilità necessaria per ampliare il proprio ambito e trattare anche argomenti di interesse sociale.Lo spettacolo, dinamico e profondamente coinvolgente, mira a sensibilizzare il pubblico suidisturbi dell’apprendimentoe sui rischi –si pensi, ad esempio, al mondo della scuola -della disattenzione verso esigenze speciali o dell’incapacità di riconoscere ed incoraggiare modalità espressive non omologate.In scena si alterneranno pezzi di danza classica, neoclassica, contemporanea, acrobatica etip tap.Sabrina Brazzo, nominata a luglio 2019 ambasciatricedell’Associazione Italiana Dislessia (A.I.D.), è riuscita a trovare la propria modalità di espressione nella danza ed ha fatto tutto da sola: “È giusto sognare -afferma -e sognare in grande, ma il sogno da solo non è sufficiente. Una volta acquisita la consapevolezza delle nostre potenzialità, dobbiamo essere pronti ad un percorso di lavoro e dedizione per realizzare ciò che siamo e ciò che vogliamo”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com