fbpx
CAMBIA LINGUA

Villa Literno (CE), due giovanissimi pusher bloccati dai Carabinieri dopo un folle inseguimento: sequestrati 300 grammi di hashish

La loro corsa è terminata solo quando i carabinieri gli hanno sbarrato la strada e li hanno costretti ad arrestare la marcia

Villa Literno (CE), due giovanissimi pusher bloccati dai Carabinieri dopo un folle inseguimento: sequestrati 300 grammi di hashish.

Noncuranti dell’invito dei carabinieri ad accostare ed arrestare la marcia, hanno accelerato pericolosamente e, con manovre repentine, hanno cercato di eludere il controllo. La fuga dei due giovani a bordo di una Lancia Ypsilon è terminata dopo un rocambolesco inseguimento protrattosi per oltre 4 chilometri.

È accaduto nella serata di ieri a Villa Literno, nel Casertano, dove i carabinieri della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno intercettato la Lancia Ypsilon con a bordo i due giovani.

Il loro atteggiamento, nervoso e circospetto, ha insospettito i militari che gli hanno intimato l’alt per un controllo. Il conducente, dopo aver finto di rallentare, ha accelerato pericolosamente allontanandosi in direzione di Castel Volturno, tamponando, durante la fuga, alcune auto parcheggiate in strada e rischiando, in più occasioni, il ribaltamento della loro auto.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La loro corsa è terminata solo quando i carabinieri gli hanno sbarrato la strada e li hanno costretti ad arrestare la marcia. Prima di essere bloccati, il passeggero ha lanciato dal finestrino alcuni involucri in cellophane, risultati contenere tre panetti di hashish e alcune dosi della stessa sostanza stupefacente, per un peso complessivo di circa 300 grammi. Lo stupefacente recuperato è stato sequestrato.

Alla guida della Lancia Ypsilon è stato identificato e denunciato in stato di libertà un 15enne, mentre il passeggero, un 19enne di Castel Volturno, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Entrambi dovranno rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale. Il 19enne è stato accompagnato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

image002

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×