Vieste, arrestato un pregiudicato contiguo al “clan Raduano” per tentata estorsione

Vieste, indata 2 luglio u.s., personale appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Foggia, supportato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di polizia giudiziaria nelle località turistiche di questa provincia disposte con ordinanza del Questore, ha tratto in arresto in Vieste F. G., pregiudicato classe 80.

Il G., ritenuto contiguo al clan “RADUANO”, protagonista negli ultimi anni della cruenta faida col contrapposto clan “PERNA” volto all’acquisizione monopolistica del controllo del territorio e dei traffici di sostanze stupefacenti in Vieste, è stato tratto in arresto per il reato di tentata estorsione.
I servizi d’osservazione predisposti dalla polizia giudiziaria hanno evidenziato come il G. fosse intento a costringere alcuni turisti a pagare somme di denaro per la sosta dei veicoli all’interno di un parcheggio comunale ubicato nella centralissima piazza Manzoni.
Pertanto, alla luce delle evidenze investigative acquisite, il G. è stato tratto in arresto e associato presso la casa circondariale di Trani su disposizione del P.M. di turno della locale Procura della Repubblica.
Arresto convalidato in data di ieri dal GIP presso il Tribunale di Foggia, il quale ha applicato in sostituzione della misura pre cautelare l’obbligo di presentazione alla P.G.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...