Vicenza, uccide il cane con il fucile da caccia

Gli viene revocato il porto d'armi

Vicenza, uccide il cane con il fucile da caccia.

Lo scorso 30 agosto, un cacciatore di 63 anni aveva deciso di sopprimere il proprio cane sparandogli un colpo di fucile da caccia con una delle armi detenute regolarmente.

L’uomo non era intenzionato a spendere il denaro necessario per procedere alle cure veterinarie che si erano rese necessarie per curare l’animale, travolto in precedenza da un auto e rimasto ferito.

Le Guardie Zoofile dell’Ente Nazionale Protezione Aanimali (ENPA) hanno accertato la cruenta uccisione del cane e denunciato il cacciatore all’Autorità Giudiziaria.

Il Questore Paolo Sartori, ieri mattina, dopo aver valutato la vicenda nel suo complesso, ha disposto il ritiro di tutte le armi e le munizioni detenute dall’uomo, nonché la revoca del porto d’armi di cui era titolare.

cane ucciso

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...