fbpx
CAMBIA LINGUA

Vicenza, simula un furto e chiama il 113: ubriaco molesto sanzionato dalla Polizia

"Non era in grado di fornire alcun elemento descrittivo degli oggetti rubati"

Vicenza, simula un furto e chiama il 113: ubriaco molesto sanzionato dalla Polizia.

Sabato sera, gli agenti della Squadra “Volanti” della Questura di Vicenza sono intervenuti presso la Stazione SVT dove un uomo aveva segnalato al 113 di essere stato derubato.

Giunti sul posto, gli agenti hanno individuato il soggetto, identificato in un 31enne italiano che, palesemente ubriaco, riferiva di aver subito il furto del suo telefono cellulare e del suo portafogli.

L’uomo, tuttavia, non era in grado di fornire alcun elemento descrittivo degli oggetti rubati (“marca, modello, colore, utenza o qualsiasi eventuale dettaglio che potesse comprovare almeno l’effettiva titolarità del bene”). Anzi, iniziava ad assumere un atteggiamento scorretto e provocatorio nei confronti dei poliziotti.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Pertanto, in considerazione dello stato psicofisico dell’uomo, che deambulava barcollando, del suo alito particolarmente vinoso e dal tono della voce immotivatamente ed eccessivamente alto, il 31enne è stato sanzionato dagli agenti della Polizia di Stato per ubriachezza molesta.

polizia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×