fbpx
CAMBIA LINGUA

Vicenza: operazione congiunta ad Alto Impatto nella città

L'attività è stata disposta in seguito ad una generale condivisione sugli obiettivi e sulle finalità del controllo, in sede di una specifica riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Vicenza.

Vicenza: operazione congiunta ad Alto Impatto nella città.

Nel corso della giornata di venerdì 15 dicembre, a Vicenza, è stato effettuato un controllo interforze al “Alto Impatto” con il concorso della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Vicenza.

L’attività è stata disposta in seguito ad una generale condivisione sugli obiettivi e sulle finalità del controllo, in sede di una specifica riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Vicenza. In tale ambito si è appunto valutato di imprimere un particolare impulso, in sinergia tra tutte le Forze dell’Ordine, per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione ed i reati connessi, come la criminalità diffusa, lo spaccio di stupefacenti, la presenza irregolare di stranieri sul territorio.

Per la migliore attuazione di tali finalità e per il coordinamento tecnico-operativo delle Forze di Polizia sul punto, si è poi tenuta una specifica riunione del Tavolo Tecnico del Questore che ha consentito di modulare le zone di intervento e gli obiettivi specifici da sottoporre a controllo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’Ordinanza del Questore ha quindi attuato una sintesi del processo organizzativo, disponendo mirati servizi sul territorio, dalle ore 13.00 alle 24.00 di ieri, impiegando:

– Per la Polizia di Stato: equipaggi della Questura di Vicenza – Ufficio Volanti, Ufficio Immigrazione, Polizia Scientifica, Sezione Polizia Stradale, Sezione Polizia Ferroviaria, e Reparto Prevenzione Crimine “Veneto” di Padova;

– Per l’Arma dei Carabinieri: equipaggi del Radiomobile e pattuglie del Comando Provinciale.

– Per la Guardia di Finanza: unità cinofila di antidroga del Comando Provinciale ed elicottero del Reparto Operativo Aero-Navale di Venezia;

– Per la Polizia Locale: equipaggio di supporto per esigenze di ordine pubblico ed equipaggio specializzato nei controlli amministrativi agli esercizi commerciali;

Il citato modulo operativo ha pertanto consentito il dispiegamento sul territorio di 35 Operatori specializzati, appartenenti ai vari Uffici e Comandi sopra indicati.

Sono state controllate le seguenti zone:

– Campo Marzo, zone limitrofe alla Stazione Ferroviaria, Viale Milano, Via Torino, Piazzale Bologna, Corso SS Felice e Fortunato, Via Gorizia, Viale Roma, Via Firenze, Giardini Salvi;

– Quartiere Sn Pio X e Stanga;

– Riviera Berica.

Risultati conseguiti:

– Persone arrestate: 2

– Persone Identificate: 182

di cui Stranieri: 91

con precedenti penali e/o di polizia: 25

– Veicoli controllati: 34

– Posti di controllo: 6

– Esercizi commerciali/bar controllati: 2

L’arresto di due cittadini tunisini di ventotto e vent’anni, irregolari e senza fissa dimora con precedenti, ad opera del nucleo Radiomobile dei Carabinieri, scaturiva da un tentativo di rapina ai danni di un cittadino cingalese residente in provincia, all’uscita dal ristorante Hamerica’s Vicenza, dove lavora. I due malfattori, dileguatisi alla vista dei Carabinieri venivano immediatamente rintracciati e fermati.

L’operazione ha consentito di acquisire utili elementi suscettibili di sviluppi ed approfondimenti investigativi da parte degli uffici di polizia giudiziaria.

Ulteriori accertamenti sono tuttora in corso da parte degli uffici specialistici delle varie Forze intervenute per approfondimenti di settore.

Taluni dei risultati conseguiti, attesa la possibile rilevanza penale, sono al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.

Ad ogni modo, al di là dei risultati numerici dell’attività svolta, uno dei più importanti effetti dell’operazione è stato sicuramente quello di comportare un’evidente diminuzione delle chiamate e delle denunce per reati nelle zone sottoposte a controllo, come empiricamente desumibile dal monitoraggio dei report di fine turno dei vari Uffici preposti al costante monitoraggio delle dinamiche criminali in città.

Sono stati adottati i seguenti Provvedimenti su segnalazione dei Comandi i cui uomini hanno partecipato all’operazione:

· 3 Espulsioni disposte dal Prefetto, con Ordine del Questore di abbandonare il territorio nazionale entro 7 giorni, nei confronti di due cittadini del Marocco (uno del 2000 e l’altro del 1997) e di un Algerino (del 1984), presenti illegalmente sul nostro territorio e responsabili della commissione di reati di varia natura;

· 1 Foglio di Via Obbligatorio, disposto dal Questore, con Divieto di Ritorno nel Comune di Vicenza, per anni 3, nei confronti di un italiano, residente a Valdagno, con numerosi precedenti penali e/o di polizia (per reati contro la persona e contro il patrimonio) che ne attestavano la pericolosità sociale.

La posizione di soggiorno ulteriori 2 stranieri identificati è ulteriormente in corso di valutazione da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura per l’adozione di eventuali ulteriori provvedimenti.

Vicenza: operazione congiunta ad Alto Impatto nella città

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×