fbpx
CAMBIA LINGUA

Viareggio, Lucca: insulti e minacce contro l’ex compagna. Arrestato cittadino marocchino

E' stata disposta l'interruzione del beneficio dell'affidamento in prova ai servizi sociali e determinando al contempo la traduzione dell’uomo in carcere.

Viareggio, Lucca: insulti e minacce contro l’ex compagna. Arrestato cittadino marocchino.

Il personale della Stazione Carabinieri di Viareggio ha arrestato un cittadino Tunisino residente a Roma e domiciliato a Viareggio, a seguito di ordinanza emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Pisa.

L’arresto, come conseguenza di condotta, trae origine dalla querela presentata da una donna italiana la quale aveva instaurato col tunisino, una relazione sentimentale. La convivenza poco dopo scaturiva in episodi di gelosia, minacce e violenze che hanno portato la donna a presentare una denuncia per i fatti che si verificavano anche all’interno delle mura domestiche.

Già precedentemente l’Autorità Giudiziaria era intervenuta nel settembre del 2023, imponendo al cittadino Tunisino una serie di prescrizioni tra le quali l’affidamento in prova ai servizi sociali. Nonostante le disposizioni impartite dall’A.G., il cittadino Tunisino ha continuato ad avere atteggiamenti aggressivi con insulti e minacce nei confronti della donna che nel mese di febbraio di quest’anno è stata costretta nuovamente a rivolgersi alle Forze dell’Ordine per tutelare la propria incolumità.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il tempestivo intervento operato dal Personale della Stazione Carabinieri di Viareggio per tutelare la donna, ha fatto sì che l’Autorità Giudiziaria, in merito agli atteggiamenti vessatori verificatesi anche nel periodo in cui l’uomo era sottoposto all’affidamento dei servizi sociali, disponesse l’interruzione del beneficio e determinando al contempo la traduzione dell’uomo in carcere.

Viareggio, Lucca: insulti e minacce contro l'ex compagna. Arrestato cittadino marocchino.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×