Verona, uomo ubriaco tenta di estrarre un’arma davanti agli agenti; convalidato l’arresto

Verona, l'udienza è fissata per lunedì 17 maggio, nel frattempo il soggetto è stato rimesso in libertà con obbligo di firma in Questura

Verona, convalidato oggi per Direttissima l’arresto effettuato ieri pomeriggio dalla Polizia locale, in via Marin Faliero al Saval, di un 47enne che è stato fermato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo di origini pugliesi, alterato dall’alcol e già protagonista di simili episodi, ha dato in escandescenze e ha tentato la fuga mentre i Vigili di Quartiere stavano verificando una segnalazione sulla presenza di avventori ubriachi e senza mascherine in un plateatico.

 

Senza fornire le proprie generalità, l’uomo ha prima tentato di allontanarsi e poi ha provato a prendere l’arma ad uno degli agenti, facendo nascere una colluttazione. Vittima una agente donna, che ha riportato lesioni guaribili in 5 giorni. Fortunatamente, il peggio è stato evitato grazie ai nuovi cinturoni in dotazione alla Polizia locale, che hanno un blocco fisico sulla fondina rimovibile solo dall’agente proprio per impedire l’asportazione dell’arma da parte di altre persone. Un’ulteriore garanzia, fondamentale in situazioni a rischio come le colluttazioni.

 

L’uomo è stato quindi immediatamente arrestato, con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e rifiuto di fornire le generalità.

 

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Stamattina, il giudice ne ha convalidato l’arresto e disposto il rinvio a giudizio per tutti i reati ascritti. L’udienza è fissata per lunedì 17 maggio, nel frattempo il soggetto è stato rimesso in libertà con obbligo di firma in Questura.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...