Verona, trovato all’interno di un edificio abbandonato con la droga in tasca: 20enne arrestato

Verona, trovato all’interno di un edificio abbandonato con la droga in tasca: 20enne arrestato.

Nell’ambito dei servizi mirati predisposti al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti delle Volanti hanno arrestato, nei giorni scorsi, un ragazzo di vent’anni, trovato in possesso di due dosi di hashish. Il giovane – già arrestato in passato per spaccio di stupefacenti e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria – è stato intercettato in via Manzoni, all’interno di un edificio abbandonato. Non appena sono entrati nell’abitazione, i poliziotti si sono trovati davanti a 5 uomini, poi risultati essere cittadini stranieri, irregolari sul territorio nazionale. I controlli effettuati in loco dagli operatori di Polizia hanno consentito di sequestrare, oltre ai 14 grammi di hashish trovati nelle tasche del ventenne, altri 44 grammi della stessa sostanza e 1,30 grammi di cocaina rinvenuti all’interno di due distinti involucri occultati tra il fogliame, accanto alla porta di ingresso dell’edificio.

Insieme al ventenne finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, anche gli altri 4 connazionali – tutti originari del Marocco – sono stati accompagnati in Questura e messi a disposizione degli agenti dell’ufficio Immigrazione che hanno immediatamente avviato la trattazione delle pratiche relative alla loro espulsione dal territorio nazionale.

Il giovane finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, invece, ha atteso presso gli Uffici di Lungadige Galtarossa la celebrazione del rito direttissimo ad esito del quale il giudice ha condannato il ventenne a sei mesi di reclusione e 1000 euro di multa e ha disposto la sospensione della pena.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...