Verona, ricercato da una settimana: arrestato dalla Polizia

Da un controllo nella banca dati è emerso che lo straniero, oltre ad essere pluripregiudicato, era ricercato dovendo scontare 1 anno e 7 mesi di carcere, a seguito di una misura restrittiva emessa dalla Procura della Repubblica di Rovereto solo una settimana fa

Verona, ricercato da una settimana: arrestato dalla Polizia.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno arrestato, nella stazione di Verona Porta Vescovo, un cittadino marocchino di 18 anni ricercato per reati contro il patrimonio dall’Autorità Giudiziaria di Rovereto (TN).

Il ragazzo, appena sceso dal treno nella stazione ferroviaria, ha trovato all’ingresso gli agenti, impegnati nei controlli ai viaggiatori.

Sorpreso dalla loro presenza ha cercato invano di eludere il controllo, tentando nel frattempo di disfarsi di un corpo solido marrone che aveva in tasca (risultato poi essere hashish), venendo fermato e perquisito.

Da un controllo nella banca dati è emerso che lo straniero, oltre ad essere pluripregiudicato, era ricercato dovendo scontare 1 anno e 7 mesi di carcere, a seguito di una misura restrittiva emessa dalla Procura della Repubblica di Rovereto solo una settimana fa.

Il giovane, oltre a detenere 5 grammi di droga già suddivisa in dosi per lo smercio, aveva con se uno smartphone e oltre 1200 € in denaro contante nascosti in uno dei calzini. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

Gli accertamenti sul telefonino e le conseguenti indagini hanno permesso di scoprire rapidamente che era parte del provento di un furto consumato la sera prima in una abitazione privata della città, permettendone la restituzione alla vittima.

Il presunto autore, senza fissa dimora in Italia, è stato indagato in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e furto aggravato in abitazione e condotto nel carcere di Verona a disposizione della Procura della Repubblica trentina.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...