Verona, minaccia con una spranga i dipendenti di un supermercato: 36enne arrestato, nello zaino più di 200 euro di refurtiva

Verona, è stato arrestato dalla Polizia il ragazzo di 36 anni che, ieri, in un supermercato del centro, per riuscire a fuggire con la merce rubata, ha minacciato con una spranga di ferro l’addetto alla sicurezza e altri due dipendenti del negozio. Il bottino – salumi, formaggi, superalcolici – era stato nascosto, dopo essere stato prelevato dagli scaffali, all’interno di uno zaino che il ladro, immaginando di non essere visto, aveva portato con sé oltre le casse.

Una volta bloccato dal vigilante, il trentaseienne ha dato in escandescenze e, dopo aver tentato più volte di fuggire, ha imbracciato il pezzo di uno scaffale e lo ha utilizzato per minacciare i dipendenti, al fine di riuscire ad allontanarsi con i beni rubati.

I numerosi tentativi di ribellione sono stati definitivamente vanificati dall’arrivo degli agenti delle Volanti che, dopo la perquisizione – che ha dato modo di rinvenire tutti i generi alimentari illecitamente detenuti, del valore complessivo di più di 200 euro – hanno accompagnato il giovane in Questura.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Gli accertamenti effettuati negli uffici di L.ge Galtarossa hanno fatto emergere i numerosi precedenti a carico dell’uomo che, in più occasioni, in passato, si era messo nei guai per aver commesso reati della medesima natura.

I beni rubati sono stati restituiti al responsabile del supermercato IN’S di via XX settembre, mentre l’uomo è finito in manette con l’accusa di rapina.

Questa mattina il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...