Verona, i sigilli della Polizia sul bar “Cristallo”: il locale resterà chiuso per 30 giorni

Verona, nella giornata di giovedì, il personale della Polizia Amministrativa della Questura di Verona ha dato esecuzione al provvedimento del Questore di Verona di sospensione per 30 giorni dell’autorizzazione di somministrazione di alimenti e bevande al titolare dell’esercizio commerciale “Bar Cristallo” sito a Verona in vicolo Volto San Luca.

La misura è stata emessa in applicazione dell’art. 100 T.U.L.P.S. a seguito di un controllo delle Volanti effettuato venerdì 24 settembre nell’ambito dei controlli straordinari del territorio, da cui è emerso che all’interno del locale pubblico venivano servite bevande alcoliche in quantità rilevanti a ragazzi minori di 16 anni. Per tali fatti il titolare del locale è stato deferito anche all’Autorità Giudiziaria.

Dagli accertamenti è, inoltre, emerso che il locale è sovente teatro di episodi violenti tra gli avventori, spesso ubriachi per l’abuso di sostanze alcoliche, risultando essere ritrovo di persone con precedenti penali e di polizia

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Analogo provvedimento di sospensione per 15 giorni era stato già emesso dal Questore di Verona nel giugno 2019, per le medesime motivazioni.

Il Bar Cristallo era divenuto nuovamente punto di riferimento per i minori per l’assunzione di bevande alcoliche, essendo diffusa la notizia che il titolare era solito non verificare l’età degli avventori; i ragazzi erano, inoltre, indotti a recarsi presso il locale per il costo particolarmente basso delle bevande somministrate.

Il provvedimento è stato emesso al fine di interrompere i comportamenti illeciti, tra i quali l’incentivare l’assunzione di bevande alcoliche tra i giovani, che desta particolare allarme.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...