Verona, controlli anti-degrado: rivenuta droga sotterrata e camuffata

Verona, un weekend di controlli per bloccare le singole situazioni prima che diventino degrado urbano. Droga e occupazioni abusive, nel fine settimana gli agenti della Polizia locale, assieme alle Unità cinofile Pico e Axel, hanno messo a punto azioni mirate su tutto il territorio, verificando anche le segnalazioni dei cittadini.

Sui Bastioni gli agenti hanno rinvenuto 70 grammi di hashish sotterrata nel parco, lo stupefacente era confezionato in dosi che erano state camuffate con la scritta ‘Covid Vaccine’. Nel vallo sono state identificate 11 persone, tutte straniere, che stazionavano, alcune delle quali già conosciute da tempo quali assuntori di droga.

Controlli mirati anche in via dei Mutilati, via Manin e volto San Luca. Un ragazzo 15enne è stato sorpreso con circa 3 grammi di hashish, fermato dopo un tentativo di fuga verso Interrato dell’Acqua Morta. In tutto il weekend sono stati controllati 43 minorenni anche lungo le Regaste San Zeno e i giardini dell’ex Arsenale. Verifiche anche a Castel San Pietro e Alto San Nazaro, dove è stata trovata altra sostanza stupefacente, tra cui marjuana.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

In via Polveriera Vecchia, nello stabile sgomberato la scorsa settimana, immobile di Fondazione Cariverona in comodato d’uso alla Provincia come sede scolastica, sono di nuovo comparsi alcuni occupanti abusivi.
Durante il controllo per la chiusura di tutti i varchi di accesso sono state identificate due persone, un cittadino marocchino 31enne, già segnalato la volta scorsa, e una donna romena 34enne.

Altro intervento contro il degrado in Corte Pancaldo, dove sono scattati i controlli a seguito delle segnalazioni dei residenti per la presenza di persone alterate. Gli agenti hanno, infatti, identificato una decina di cittadini romeni che, oltre ad occupare gli spazi pubblici, effettuavano bisogni corporali all’aperto e stazionavano ubriachi. Uno degli uomini, un quarantenne, è stato denunciato all’Autorità giudiziaria, dopo aver fatto resistenza nei confronti degli agenti e, una volta arrivato al Comando, aver imbrattato la camera di sicurezza. La zona di Corte Pancaldo sarà sottoposta a controlli rigidi, per far fronte alle situazioni di degrado denunciate dai residenti.

Durante i controlli del fine-settimana su strada, la Polizia locale ha anche denunciato tre automobilisti per guida in stato d’ebbrezza.

“Non appena si palesa qualche situazione borderline, grazie alla collaborazione dei tanti cittadini onesti, interveniamo subito – ha detto l’assessore alla Sicurezza Marco Padovani -. Per questo il lavoro dei nostri agenti non si ferma mai. L’attività che portano avanti sul territorio è fondamentale non solo per evitare che singole situazioni di degrado diventino elementi di rischio reale. Per questo verifichiamo le segnalazioni dei cittadini, e rispondere così alle problematiche dei residenti. Oltre che controllare i luoghi solitamente frequentati dai minorenni, la presenza degli uomini in divisa, infatti, è sicuramente un deterrente importante”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...