Venezia, arrestato cittadino turco per maltrattamenti in famiglia

Nel trascorso fine settimana la Polizia di Stato di Venezia, grazie all’attività svolta dagli agenti del Commissariato di P.S. di Mestre, ha arrestato un cittadino turco, T.D., per maltrattamenti e lesioni personali nei confronti delle figlie e della moglie.

Qualche settimana prima l’uomo era già stato arrestato con la medesima motivazione e sottoposto alla misura del provvedimento di divieto di avvicinamento alla famiglia.

Considerata l’indole particolarmente violenta dell’uomo, gli agenti del Commissariato di Mestre hanno ritenuto di dover continuare ad attenzionare il soggetto, constatando così che lo stesso, non solo non rispettava la prescrizione di divieto di avvicinamento imposta dal giudice, ma continuava ad avere comportamenti molesti nei confronti della famiglia, giungendo addirittura a minacciare le figlie.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Alla luce degli accertamenti svolti dagli operatori di polizia e considerata la condotta del soggetto che stava diventando particolarmente lesiva e pericolosa nei confronti dei familiari, l’autorità giudiziaria ha ritenuto di infliggere all’uomo una misura maggiormente coercitiva.

Pertanto gli agenti, una volta rintracciato il cittadino turco, lo hanno arrestato e condotto in carcere.

Si è conclusa così nel migliore dei modi una vicenda contraddistinta da continui episodi di soprusi e maltrattamenti famigliari i quali di sovente, spesso per vergona, talvolta per paura nei confronti di chi esercita la violenza stessa, tendono ad essere taciuti o tenuti nascosti proprio dalle medesime vittime.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...