Varese, tenta rapina da Zara ma viene arrestato

Accusato anche di resistenza a Pubblico Ufficiale

Varese, tenta rapina da Zara ma viene arrestato.

Nella serata dello scorso 18 agosto, la volante della Polizia di Stato ha arrestato un uomo per il reato di tentata rapina impropria e resistenza a Pubblico Ufficiale, commessa all’interno del negozio di abbigliamento Zara in via Vittorio Veneto.

Nello specifico, alle ore 19 circa, la Centrale Operativa inviava una volante presso l’esercizio commerciale Zara perché un uomo aveva appena perpetrato un furto nel reparto di abbigliamento e stava tentando di fuggire con la refurtiva.

Immediatamente giunti sul posto, gli agenti della Questura individuavano un uomo con addosso un giubbotto di colore verde con ancora l’etichetta e con una borsa piena di indumenti appena rubati che imprecava contro un agente della Polizia Penitenziara fuori servizio.

Nello scontro con il malvivente, l’agente della Polizia Penitenziaria riportava delle lievi abrasioni causate dal tentativo del reo di guadagnarsi la fuga. Durante le fasi concitate della collutazione, altri clienti presenti contattavano il 112, determinando quindi l’arrivo provvidenziale della volante.

La merce, tutta non danneggiata e quindi rivendibile, veniva riconsegnata al negozio.

Al termine dell’attività, l’uomo, irregolare sul territorio nazionale e sprovvisto di documento di identità, veniva tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria in quanto indiziato dei reati di tentata rapina impropria e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Volante ZARA

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...